Controlli a tappeto a Busto Arsizio, i poliziotti indagano tre persone

La Polizia di Stato in una sera ha identificato 56 persone e nell'arco di pochi giorni ha indagato tre persone tra cui 42enne per spaccio

commissariato busto arsizio polizia

In una sera identificate 56 persone e nell’arco di pochi giorni indagate tre persone un ragazzo per furto, un 42enne per spaccio e un uomo per porto d’armi. Sono i risultati dell’attività di controllo svolta dalla squadra Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio durante il weekend e il l’inizio settimana.

Molteplici sono stati gli interventi effettuati per liti in famiglia, liti condominiali e liti tra clienti e avventori di esercizi commerciali fortunatamente conclusi senza ulteriori conseguenze.

Nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 luglio, un ragazzo sedicenne che aveva passato la serata con amici nel centro cittadino, lamentava il furto del proprio orologio, da parte di un coetaneo e dei suoi amici provenienti dalla provincia di Milano. Le ricerche per le vie del centro, permettevano di rintracciare l’autore del reato, riconsegnando il maltolto al legittimo proprietario e affidando i minori ai genitori, chiamati dagli agenti in piena notte a recuperare i propri figli.

Il ragazzo autore del reato è stato indagato dalla Procura della Repubblica del Tribunale dei Minori di Milano, per il reato di rapina avendo agito con minacce e forte dell’ausilio degli amici che lo accompagnavano.

Anche l’attività di controllo rivolta al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti ha permesso negli ultimi giorni di indagare per detenzione ai fini di spaccio un uomo di 42 anni di Mercallo sorpreso nei pressi della Stazione ferroviaria con addosso oltre 18 grammi di hashish e quasi 6 grammi di cocaina.

Il giorno seguente un giovane di 20 anni residente in Busto Arsizio, è stato controllato in questa piazza Vittorio Emanuele e trovato in possesso di oltre 4 grammi di hashish già suddivisi in otto dosi destinate allo spaccio. Denunciato anche lui alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio.

Nel pomeriggio di ieri è stato segnalato un giovane che si aggirava con fare sospetto vicino ai
magazzini delle Ferrovie dello Stato. Un controllo più approfondito ha permesso di trovare e
sottoporre a sequestro un coltello multiuso di 15 cm con punta acuminata. L’uomo
quarantacinquenne di Oleggio è stato indagato per porto di armi od oggetti atti ad offendere. Anche lui dovrà rispondere al magistrato per il reato contestato.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore