Quantcast

Castellanza, approvato un nuovo bando per i buoni spesa

L'amministrazione di Castellanza ha deciso di stanziare ulteriori fondi per poter rispondere al fabbisogno alimentare dei nuclei familiari

spesa e farmaci a domicilio

Considerato il perdurare della situazione di emergenza l’amministrazione di Castellanza ha deciso di stanziare parte della somma donata dalla società Cap Holding (20.000 euro) aggiunta a quella messa a disposizione da Fondazione Airoldi per il tramite della Caritas cittadina (3.000 euro) per poter rispondere al fabbisogno alimentare dei nuclei familiari che non hanno avuto la possibilità di accedere ai buoni pasto assegnati in seguito all’ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile. La misura di solidarietà alimentare è destinata ad aiutare i nuclei familiari più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza. L’obiettivo è quello di rispondere ai bisogni più urgenti, dando priorità a quei nuclei che non hanno altro sostegno pubblico

I requisiti per accedere al bando sono i seguenti:
-ISEE massimo di 26.000 euro
-avere alla data del 31 marzo 2020 sul Conto Corrente o altro strumento finanziario, una giacenza pari o inferiore a 5.000 euro
-non aver percepito buoni spesa nell’avviso precedentemente pubblicato , connesso all’emergenza covid-19

I nuclei devono trovarsi in almeno una delle seguenti condizioni: essere lavoratori dipendenti o autonomi che , a causa della crisi da epidemia Covid-19 hanno subito una drastica riduzione del reddito; essere privi di occupazione e/o reddito ed essere senza alcun sostegno economico pubblico o con un reddito non sufficiente alle esigenza minime; avere il Reddito di Cittadinanza sospeso/revocato/ decaduto; essere nuclei familiari numerosi (5 o più componenti) con reddito non sufficiente alle esigenze minime. Le domande possono essere scaricate dal sito del comune oppure richieste via mail al seguente indirizzo: agevolazioni@comune.castellanza.va.it. Per informazioni e/o chiarimenti è possibile telefonare al numero dei Servizi Sociali: 0331 526248

Il Comune coglie l’occasione per comunicare i dati relativi al bando che si è chiuso in precedenza: su un budget di 81550 comprensivo dei benefit ricevuti dai fornitori, 368 sono state le domande pervenute, 249 sono i nuclei che hanno ricevuto i buoni spesa, 59 sono i nuclei che non rientravano nei requisiti previsti, 60 sono i nuclei messi in lista d’ attesa e che non hanno potuto ricevere i buoni per esaurimento dei fondi a disposizione. «Un sentito ringraziamento alla società Cap Holding, alla Fondazione Airoldi e alla Caritas cittadina per il preziosissimo gesto di solidarietà nei confronti dei nostri cittadini in difficoltà», afferma l’assessore alle politiche sociali Cristina Borroni: «Ancora una volta il nostro territorio dà prova di essere attento e solidale e questo mi rende ottimista e piena di speranza nell’affrontare le numerose sfide che ci attendono».

La catena solidale di Castellanza, spesa e pasti per tutti

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 22 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore