Quantcast

Il Comune di Rho ricorda Nicolò Savarino a dieci anni dalla sua morte

L’agente della Polizia Locale di Milano era stato investito e ucciso da un Suv nell’adempimento del proprio dovere dieci anni fa, il 12 gennaio 2012. A lui è stato intitolato il Comando della Polizia Locale ed è stata assegnata l’Onorificenza Civica

Nicolò Savarino

A dieci anni dalla sua morte Rho ricorda l’agente della Polizia Locale Nicolò Savarino: il rhodense, che il 12 gennaio 2012 a Milano, è stato investito e ucciso all’età di 42 anni da un Suv nell’adempimento del proprio dovere. Savarino è deceduto mentre era impegnato in un controllo nel quartiere Bovisa. Alla guida della vettura c’era un minorenne rom, fuggito dopo l’investimento e successivamente arrestato insieme a un complice.

Il sindaco, Pietro Romano, aveva proclamato il lutto cittadino per il giorno in cui erano stati celebrati i funerali del Vigile.  Il 2 giungo 2012 gli era stata conferita l’Onorificenza Civica della città di Rho e il 29 novembre, sempre del 2012, gli è stato dedicato il comando della polizia locale di corso Europa. È stata realizzata una targa commemorativa in bronzo realizzata dall’artista rhodense Vito Guglielmo, collocata sulla facciata all’ingresso del comando, perché ognuno entrando possa ricordare il coraggio dell’agente Nicolò Savarino. La commossa cerimonia di intitolazione si era tenuta alla presenza delle autorità locali e milanesi, dei rappresentanti delle forze dell’ordine, dei famigliari e di molte persone che lo conoscevano e lo colleghi. «Nicolò era un cittadino rhodense, una persona buona, benvoluta e amata da tutti, apprezzata sia nella vista privata che lavorativa – afferma il sindaco Andrea Orlandi –. Non ho avuto l’onore di conoscerlo personalmente, ma il suo ricordo e il suo esempio fanno parte del patrimonio della nostra città. Sono vicino alla famiglia Savarino per questa perdita incolmabile. Come allora invito tutta la cittadinanza di Rho ad unirsi al ricordo del nostro concittadino Nicolò Savarino cingendo di affetto la sua famiglia».

Anche il Comune di Milano ha riconosciuto e commemorato il valore del nostro concittadino con l’intitolazione del parco compreso tra viale Jenner e le vie Livigno, Guerzoni e Collegno, in Bovisa, il quartiere dove da molto tempo prestava servizio l’agente Savarino e la medaglia d’oro. Il 29 ottobre 2012 è stata conferita dalla Presidenza della Repubblica a Nicolò Savarino la Medaglia d’oro al valor civile alla memoria con questa motivazione: «Durante la quotidiana attività di controllo del territorio a bordo del velocipede di servizio, aveva modo di assistere all’investimento di un pedone da parte di un fuoristrada, il cui conducente tentava di allontanarsi. Al fine di identificarlo e di scongiurarne la fuga, nonostante il manifesto pericolo per la propria incolumità, non esitava nel tentativo di sbarrargli la strada, ma veniva travolto e trascinato dal veicolo investitore per centinaia di metri, perdendo tragicamente la vita. Fulgido esempio di elette virtù civiche ed altissimo senso del dovere, spinti fino all’estremo sacrificio. 12 gennaio 2012 – Milano»

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore