Quantcast

“No al quarto binario”, a Vanzago una catena umana per fermare l’opera

il presidio è iniziato  in via Pregnana angolo via Veneto e si è concluso in piazza Mercato per «denunciare le gravi criticità del progetto di potenziamento ferroviario»

No al quarto binario - Vanzago

Flash Mob questa mattina, 17 ottobre, a Vanzago per dire no al quarto binario, opera ritenuta da chi è coinvolto negli espropri, “illegittima, insostenibile, inaccettabile e inutile”.

No al quarto binario - Vanzago

Galleria fotografica

No al quarto binario - Vanzago 4 di 15

I manifestanti, circa 200, hanno creato delle vere e proprie barriere umane attorno a case e terreni, in difesa delle proprietà che saranno espropriate: il presidio è iniziato  in via Pregnana angolo via Veneto e si è concluso in piazza Mercato con l’obiettivo  di «denunciare le gravi criticità del progetto e l’azione del Governo che, dopo aver ottenuto i fondi europei presentandolo falsamente come un progetto per l’Alta Velocità, l’ha commissariato, nominando come commissario l’amministratore delegato di RFI (il proponente dell’opera)».

«Il Governo, dopo aver ottenuto i fondi europei inserendo il progetto nel PNRR tra i progetti per l’Alta Velocità (cosa che non corrisponde al vero, in quanto la linea Rho-Parabiago non E’ una linea Alta Velocità) – denuncia il comitato Rho-Parabiago che da sempre lotta contro il progetto presentato in diverse fasi –  l’ha persino commissariato, nominando come commissario l’amministratore delegato di RFI. E’ inaccettabile che un’opera con così gravi e irrisolte criticità venga addirittura affidata al proponente dell’opera stessa, che non costituisce certo un soggetto super partes».

«Il progetto in questione è stato oggetto negli anni di un iter tortuoso e poco chiaro: nel 2005 dichiarato infattibile dagli stessi progettisti di RFI e dal Ministero dell’Ambiente, in quanto un ampliamento così rilevante della sede ferroviaria avrebbe provocato impatti ambientali insostenibili dato il contesto altamente urbanizzato; nel 2012 annullato dalla giustizia amministrativa in entrambi i gradi di giudizio; nel 2014 respinto dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per innumerevoli e sostanziali criticità… è stato tuttavia ripresentato con le stesse criticità irrisolte, e nonostante questo – conclude il comitato – è stato approvato (dagli stessi organi che l’avevano precedentemente respinto) con parer fortemente omissivi e contraddittori»

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

No al quarto binario - Vanzago 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore