Quantcast

Da Rho a “Caduta Libera”, don Andrea Rabassini campione al quiz di Gerry Scotti

Don Andrea Rabassini, vicario parrocchiale a Rho, è campione di "Caduta libera" da venerdì 11 settembre ed ha vinto finora 35mila euro donati in beneficenza

don andrea rabassini da rho a caduta libera

Viene da Rho il primo sacerdote nella storia di “Caduta libera”, il quiz condotto da Gerry Scotti dove in ogni puntata un concorrente è al centro di una pedana, sopra una botola pronta ad aprirsi e ad “accoglierlo” alla prima risposta sbagliata, e sfida a suon di domande altri dieci partecipanti al gioco per arrivare ai “dieci passi” finali, ovvero le ultime dieci domande per aggiudicarsi il montepremi.

Da lunedì 7 settembre, infatti, tra i concorrenti in gara c’è don Andrea Rabassini, che pochi giorni prima è stato nominato dall’arcivescovo di Milano Mario Delpini vicario parrocchiale delle parrocchie di San Pietro, Santa Croce in Mazzo e San Maurizio in Terrazzano di Rho. Don Andrea è nato nel 1974 ed è diventato prete nel 2010 dopo un passato da finanziere. Prima di approdare a Rho, è stato vicario parrocchiale nella comunità pastorale “Madonna dell’Aiuto” in Gorgonzola.

Venerdì 11 settembre, dopo cinque sere, don Andrea è riuscito a guadagnare la botola centrale diventando campione del programma. Con un obiettivo tanto ambizioso quanto nobile: provare a vincere per sostenere l’associazione Aiuti Terzo Mondo, fondata nel 1994 e gestita da Oscar e Laura, che dal 2002 sono in Bolivia e «gestiscono un centro di accoglienza per mamme e bambini – come ha spiegato lui stesso nel corso della sua partecipazione al programma -, inizialmente erano donne migranti adesso purtroppo spesso sono mamme adolescenti che vengono tolte dalle famiglie per questioni di violenze familiari».

Finora don Andrea ha messo a segno due vittorie per il suo progetto benefico: una da 25mila euro nei giorni scorsi e una da 10mila euro nella puntata di oggi, giovedì 24 settembre.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 24 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore