Quantcast

Scontro social con Giorgia Meloni, Paola Pessina si dimette dalla Fondazione Cariplo

Paola Pessina, ex sindaco di Rho, ha lasciato al vicepresidenza della Fondazione Cariplo dopo lo scontro sui social con Giorgia Meloni

paola pessina si dimette dalla fondazione cariplo

Le scuse non sono bastate. Lo scontro social con Giorgia Meloni è costato a Paola Pessina, ex sindaco di Rho, il ruolo di vicepresidente della Fondazione Cariplo.

L’ormai ex vicepresidente della fondazione, ente impegnato da oltre 25 anni nel sostegno, nella promozione e nell’innovazione di progetti di utilità sociale legati ad arte e cultura, ambiente, sociale e ricerca scientifica, nei giorni scorsi era stata protagonista di una brutta pagina della politica scritta attraverso i social. Tutto era iniziato dopo l’acceso intervento della leader di Fratelli d’Italia in Parlamento che Pessina aveva commentato su Facebook aggiungendo ad una foto dell’onorevole una “didascalia” quantomeno poco gentile, per non dire altro: «Giorgia Meloni sta diventando calva. L’eccesso di testosterone oltre che cattivi fa diventare brutti».

scontro social tra paola pessina e giorgia meloni

Commento che aveva scatenato una dura reazione da parte di Giorgia Meloni, cui erano seguite le scuse dell’ex sindaco di Rho. Fare ammenda, però, non è bastato. «Nella giornata di ieri, il presidente di Fondazione Cariplo, Giovanni Fosti, e la vicepresidente, Paola Pessina, hanno avuto un colloquio sul post pubblicato nei giorni scorsi sul profilo Facebook personale della dott.ssa Pessina, nei riguardi dell’on. Giorgia Meloni – si legge in una nota stampa diffusa dalla fondazione -. Hanno convenuto che le affermazioni e il linguaggio utilizzati in quella occasione non rispecchino in alcun modo i valori che la Fondazione incarna e l’atteggiamento che ogni giorno pone nel proprio operato, risultando inappropriati soprattutto per chi riveste un ruolo istituzionale».

«La dottoressa Pessina aveva già posto le proprie scuse pubbliche all’on. Meloni – continua la nota -, ma, per coerenza e rispetto della fondazione, ha ritenuto di presentare le proprie dimissioni. Il presidente Fosti ha accolto la decisione con profondo rammarico per tutti gli attori coinvolti, riconoscendo a Paola Pessina, in questa circostanza, la coerenza di chi sa ammettere i propri errori, e la competenza, la passione e la disponibilità per tutto ciò che ha fatto fino ad oggi, con un importante apporto in numerose iniziative promosse dalla fondazione».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore