Quantcast

Mezzi agricoli rubati e pronti per essere piazzati sul mercato, denunciato un ricettatore

I mezzi, diversi veicoli a motore, tutti rubati e in attesa di essere “piazzati” a compratori, erano nascosti all’interno di un capannone

Generica 2020

Un deposito di mezzi rubati nella zona industriale di Busto Garolfo. Lo hanno scoperto gli agenti della Polizia di Stato di Busto Arsizio grazie ad alcune segnalazioni e controlli incrociati.

I mezzi, diversi veicoli a motore, tutti rubati e in attesa di essere “piazzati” a compratori, erano nascosti all’interno di un capannone. L’operazione è scattata nei giorni scorsi, dopo servizi di osservazione e pedinamento che hanno permesso di circoscrivere l’area di interesse.

Il titolare è stato pizzicato all’interno del deposito dove erano parcheggiati quattro mezzi, senza targhe e documenti, ma con le chiavi di accensione inserite, oltre al motore smontato da un’autovettura.

Tutti i mezzi in questione erano fotografati e memorizzati nel cellulare del proprietario del capannone, al chiaro scopo di mostrare il “catalogo” degli articoli in vendita agli aspiranti compratori. Dopo qualche accertamento incrociato i poliziotti sono riusciti a risalire agli estremi identificativi di tutti i beni e ad accertarne in questo modo la provenienza furtiva.

Si tratta di un autocaravan nuovo di zecca, rubato al concessionario che lo ha messo in vendita, di un autofurgone cassonato con gru idraulica, di due ruspe e del motore di un’autovettura Alfa Romeo: il tutto frutto di cinque distinti furti commessi tra 2019 e 2020 in diverse località delle province di Milano e Como. I mezzi recuperati sono stati restituiti ai proprietari e il loro possessore, un italiano di 40 anni con precedenti, denunciato per ricettazione.

Generica 2020

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore