Riapre il Teatro alla Scala, un segnale di speranza per il futuro

Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, entrando alla Scala di Milano per la riapertura del teatro dopo il periodo del lockdown

Generico 2018

«E’ un segnale. Un grande segnale di speranza soprattutto per il futuro. Bellissima questa iniziativa: sono certo che i milanesi, i lombardi e gli italiani sapranno apprezzare che il tempio della musica sia di nuovo a disposizione dei cittadini. Ricomincia la vita normale». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, entrando alla Scala di Milano per la riapertura del teatro dopo il periodo del lockdown.

Una grande emozione ritrovare il pubblico e riaprire le porte della Scala anche per il sovrintendente del Piermarini, Dominique Meyer, che poco dopo le 19 ha accolto gli spettatori davanti al teatro milanese: « L’ultima volta che sono venuto qui è stato per annunciare che chiudevano le porte al pubblico: è stato un dolore per tutti, non sapevamo che saremmo restati chiusi per quattro mesi. Stasera sono uscito per ritrovare il pubblico“, ha detto poco prima dell’inizio del primo concerto dopo 133 giorni di stop», questa la sua dichiarazione all’agenzia Ansa.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 06 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore