Quantcast

Palio di Legnano, prosegue la collaborazione tra la Commissione Permanente dei Costumi e l’Università Bicocca

Al Castello e al museo della contrada San Domenico, due momenti con gli studenti del corso Turismo e Patrimonio Culturale della prof.ssa Rita Capurro

Legnano palio

In questo inizio di settimana,  si è svolto il primo appuntamento del progetto accademico che vede coinvolta la Commissione Permanente dei Costumi del Palio di Legnano e l’Università degli Studi di Milano Bicocca. A seguito del percorso di collaborazione intrapreso già nel 2021, anche quest’anno il Palio di Legnano è oggetto di studio da parte degli studenti del corso Turismo e Patrimonio Culturale della prof.ssa Rita Capurro, docente del Corso di laurea magistrale in Turismo, Territorio e Sviluppo locale dell’ateneo milanese.

Galleria fotografica

Palio di Legnano, prosegue la collaborazione con l’Università degli Studi di Milano Bicocca 4 di 7

Gli studenti hanno avuto modo di affrontare due casi di studio specifici: il primo, inerente al Museo della contrada San Domenico e, il secondo, lo spazio espositivo dedicato al Palio di Legnano al Castello Visconteo. Oltre alla disamina degli aspetti conservativi e museologici svolte col coordinatore scientifico, prof. Alessio Francesco Palmieri-Marinoni, grazie all’intervento dell’architetto Anna Croci Candiani (museografia), della prof.ssa Carla Marinoni (settore archivistica per la Commissione Costumi) e di Luigi Marinoni (comunicazione), gli studenti hanno potuto comprendere la complessità culturale espressa dalla manifestazione storica legnanese.

La prof.ssa Rita Capurro si è così espressa: «Ringrazio la Fondazione Palio di Legnano ETS e la Commissione Permanente dei Costumi del Palio di Legnano per l’accoglienza organizzata a Legnano per gli studenti del mio corso in Turismo e Patrimonio Culturale. Ritengo particolarmente utile proseguire con la classe il percorso avviato nello scorso anno accademico di approfondimento sul caso di studio del costituendo Museo del Palio di Legnano. Si tratta di un esempio significativo per il mio corso, dal momento che ci consente di vedere e studiare un caso di museo con collezioni che hanno forte valenza di patrimonio materiale e immateriale, profondamente radicate nell’identità locale, diffuso e vivente»

L’importanza della visita di studio viene così riassunta: «Quest’anno abbiamo avuto l’occasione di testare la “camminabilità” di Legnano e di osservare direttamente sia parte delle collezioni che dei luoghi significativi per la vita delle contrade. In aula, la classe riprenderà il lavoro fatto dai colleghi dello scorso anno, obbligati alla didattica a distanza e partiranno da quanto già elaborato per continuare a lavorare su possibili idee progettuali per la valorizzazione turistica del museo».

A seguito della visita, gli studenti affronteranno due lezioni frontali, condotte dalla prof.ssa Elena Settimini (settore museologia, patrimonio e politiche culturali per la Commissione Costumi), dalla prof.ssa Carla Marinoni e dal prof. Palmieri-Marinoni. Al termine dell’esperienza laboratoriale e formativa, gli studenti sottoporranno proposte di sviluppo turistico-culturali legate al Palio di Legnano.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Aprile 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Palio di Legnano, prosegue la collaborazione con l’Università degli Studi di Milano Bicocca 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore