Quantcast

Nella Basilica di Legnano la preghiera di mons. Cairati: “Signore, riempi il nostro cuore di Pace”

Contro la tragedia della guerra, così ha pregato monsignore: “Invochiamo l’intercessione di Maria in unione con Papa Francesco. Ascolta Signore la nostra preghiera e quella del Santo Padre, dona la Pace, Signore; perdona e dacci un cuore pieno di Pace"

chiesa legnano

Non si è mostrata affollata come un mese fa, ma anche questa sera, sabato 26 marzo, la Basilica di Legnano ha accolto numerosi fedeli che hanno risposto all’invito per la recita del rosario e l’adorazione eucaristica per la Pace.

A guidare la preghiera comunitaria per invocare la pace nelle drammatiche circostanze che stiamo vivendo, mons. Angelo Cairati, decano e prevosto di Legnano.

Contro la tragedia della guerra, così ha pregato monsignore: “Invochiamo l’intercessione di Maria in unione con Papa Francesco. Ascolta Signore la nostra preghiera e quella del Santo Padre, dona la Pace, Signore; perdona e dacci un cuore pieno di Pace. Ti affidiamo tutte le persone che ci sono più care, quelle che soffrono per la pandemia e per la guerra, quelle persone che hanno paura di affrontare il futuro».

chiesa legnano

Ieri, in Vaticano, ricordiamo, Papa Francesco ha consacrato alla Madonna i popoli della Russia e della Ucraina: «L’efferata guerra, che si è abbattuta su tanti e fa soffrire tutti, provoca in ciascuno paura e sgomento – così il Pontefice – . Avvertiamo dentro un senso di impotenza e di inadeguatezza. Abbiamo bisogno di sentirci dire ‘non temere’. Ma non bastano le rassicurazioni umane, occorre la presenza di Dio, la certezza del perdono divino, il solo che cancella il male, disinnesca il rancore, restituisce la pace al cuore”

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Marzo 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore