Quantcast

Una Torre di Babele per la “Settimana interculturale” alle scuole Bonvesin di Legnano

Gli studenti dell'Istituto Bonvesin de la Riva hanno realizzato tra le tante iniziative anche una "Torre di Babele" decorata con 30 parole che simboleggiano l’incontro tra popoli

Imparare a conoscersi tra gioco e studio, perchè nessuna lingua o cultura è un ostacolo. Con entusiasmo gli studenti dell’Istituto Bonvesin de la Riva hanno partecipato alla settimana interculturale realizzando tra le tante iniziative anche una “Torre di Babele” con materiali riciclati. Decorata con 30 parole scritte in tutte le lingue, la torre è stata presentata oggi, mercoledì 23 febbraio, alla presenza del sindaco Lorenzo Radice e dall’assessore all’Istruzione Ilaria Maffei.

Galleria fotografica

Settimana Intercultura - La Torre di Babele alle Bonvesin 4 di 15

La “Settimana interculturale” per l’Istituto comprensivo legnanese è arrivata quest’anno alla sua ottava edizione con un ricco programma di eventi pensati da studenti e insegnati per abbattere stereotipi e «conoscere l’altro». Difatti, come ha spiegato la dirigente Elena Osnaghi insieme alla professorezza Raffaella Gaviani referente dell’iniziativa «È da lunedì 21 febbraio, Giornata Internazionale della lingua madre, che gli alunni di tutti i plessi viaggiano in giro per il mondo».

Gli allievi della secondaria hanno preparerato una Torre di Babele con le parole che per loro simboleggiano l’incontro tra popoli tradotte in diverse lingue. Nel contempo gli studenti di origine straniera, che per lo più sono di seconda generazione, hanno preparato per i loro compagni italiani di terza lezioni speciali di arabo in lingua inglese, di educazione motoria in spagnolo e matematica in bengalese. «L’obiettivo è quello di far capire il sentimento di spaesamento che si può provare in una terra straniera – spiega Gaviani -. Quando non si parla e non si comprende una lingua ci si trova tutti quanti nella stessa situazione di difficoltà. Ed è proprio in questi contesti che emerge chiaramente l’importanza dell’accoglienza».

I bambini delle primarie si sono impegnati nelle scorse settimane nella realizzazione di un gigantesco gioco dell’oca a carattere multietnico. All’Infanzia è stato, invece, realizzato un percorso conoscitivo ed emozionale: i genitori hanno raccontato la loro esperienza di migranti attraverso un video. In questo contesto i bambini hanno dovuto immedesimarsi e preparare la loro valigia. L’evento è stato corredato da una mostra dei luoghi d’origine.

Le secondarie, inoltre, svolgeranno al Parco Castello “Giochi dal mondo”. «Gli studenti italiani – spiega Gaviani – dovranno cimentarsi in giochi tipici di alti paesi suggeriti dai loro compagni».

Gea Somazzi
gea.somazzi@legnanonews.com
Noi di LegnanoNews abbiamo a cuore l'informazione del nostro territorio e cerchiamo di essere sempre in prima linea per informarvi in modo puntuale.
Pubblicato il 23 Febbraio 2022
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Settimana Intercultura - La Torre di Babele alle Bonvesin 4 di 15

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore