Quantcast

Fondazione Palio di Legnano, la Lega voterà a favore dello statuto. Brumana presenta nuovi emendamenti

Martedì 7 torna a riunirsi il consiglio comunale di Legnano. Sarà la volta buona per l'approvazione della delibera che dà il via libera alla Fondazione Palio di Legnano?

palio di legnano carroccio

Dopo lunghe e animate discussioni il consiglio comunale di Legnano si appresta a votare lo statuto della Fondazione Palio inserito nella seduta di questa sera, martedì 7 dicembre. Mentre il gruppo della Lega, attraverso una nota stampa, conferma  il suo voto favorevole, pur evidenziando una serie di criticità il consigliere Franco Brumana ha protocollato nuovi emendamenti alla delibera, indirizzati in quel percorso caro al leader del Movimento dei cittadini per «subordinare l’esecutività e qualsiasi efficacia della presente delibera
all’abolizione o a una modifica dell’attuale regolamento generale del Palio, che consenta di evitare le attuali contraddizioni». Non solo, ma Brumana chiede anche al sindaco e all’assessore competente di « impegnarsi ad analizzare i problemi, le difficoltà e gli imprevisti del periodo transitorio riguardante l’edizione del 2022 nonché a predisporre gli atti e le misure organizzative conseguenti ed opportune».

La Lega, nel dettaglio delle sua posizione evidenzia in particolare la sensazione che «l’amministrazione abbia puntato esclusivamente a cedere il fardello organizzativo», con la convinzione che  «il Comune di Legnano avrebbe dovuto mantenere un ruolo da protagonista e non da semplice finanziatore», inoltre segnala l‘assenza nello Statuto dell’istituzione di «una figura di riferimento che possa dare garanzia di competenza e capacità manageriali indispensabili per gestire una macchina estremamente complessa come quella del Palio». Nonostante questo i consiglieri di minoranza restano «assolutamente fiduciosi in merito al contributo che le contrade ed il Collegio sapranno proferire per far crescere l’evento principe del nostro territorio».

Un posizione decisamente più “delicata”, rispetto all’intervento del precedente consiglio comunale, quando la consigliera Daniela Laffusa, pur manifestando un profondo apprezzamento per la festa cittadina,  aveva criticato l’amministrazione comunale in ambito di costi esagerati per una edizione in tono ridotto e per aver favorito in maniera eccessiva il desiderio di fare Palio da parte del gran maestro e del “Collegio”.
Di seguito il comunicato stampa integrale.

La Lega è da sempre schierata a favore della costituzione di un soggetto preposto all’organizzazione ed alla gestione della più importante manifestazione cittadina. La storia recente testimonia il nostro affetto per il Palio. Qualche anno fa, in stretta collaborazione con Regione Lombardia, si portò il Carroccio a sfilare sulla Fifth Avenue di New York durante il Columbus Day. Ancor più recente è lo sforzo profuso per dare enorme visibilità all’evento grazie alla diretta su RAI 3. Infine ricordiamo come durante il lockdown si mise in atto un’azione insistita per convincere il commissario prefettizio a riconoscere alle contrade un sostegno finanziario, supporto necessario per chi garantisce un contributo sociale e culturale alla città. Ma è arrivato il momento di cambiare passo, di consentire a chi avrà la responsabilità di allestire annualmente il Palio di muoversi con meno burocrazia potendo essere più efficace nel traguardare il risultato.

Voteremo pertanto a favore dello statuto, pur rimanendo critici nei confronti di alcuni aspetti per noi rilevanti. Abbiamo la sensazione che l’amministrazione abbia puntato esclusivamente a cedere il fardello organizzativo. Vista la rilevanza ed il profondo significato del Palio per la città, siamo convinti che il Comune di Legnano avrebbe dovuto mantenere un ruolo da protagonista e non da semplice finanziatore. Nello statuto che andremo a votare non ritroviamo l’istituzione di una figura di riferimento che possa dare garanzia di competenza e capacità manageriali indispensabili per gestire una macchina estremamente complessa come quella del Palio. Restiamo assolutamente fiduciosi in merito al contributo che le contrade ed il Collegio sapranno proferire per far crescere l’evento principe del nostro territorio. Passione e coinvolgimento non mancano. Pertanto riteniamo la nostra scelta politica un atto di responsabilità e di fiducia nei confronti del mondo del Palio che saprà valorizzare questa grande occasione.
Lega Legnano – Salvini Premier

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore