Quantcast

Fondazione Comunitaria Ticino Olona, attivato il primo fondo memoriale dedicato alla volontaria Siriana Fani

Il fondo è stato fortemente voluto dal dott. Luca Croci, ex coordinatore del CDI della Società di Mutuo Soccorso di Malnate

Fondazione Comunitaria Ticino Olona, attivato il primo fondo memoriale

La Fondazione Comunitaria Ticino Olona si rinnova. Nuovo logo e acronimo presentati a Legnano sono soltanto la punta di un iceberg che si sta muovendo in maniera concreta e profonda sul territorio. Spiega il presidente Salvatore Forte: « La nostra Fondazione si stava interrogando su quale fosse il modo migliore di fare filantropia in una realtà in continua trasformazione. Poi è arrivata la pandemia che ha dato una decisa accelerata alla necessità di cambiare. E così, senza rinnegare il passato, ci siamo ritrovati enti di prima linea e abbiamo adeguato obiettivi e modalità di lavoro ai nuovi bisogni emergenti. Il Fondo povertà è la testimonianza visiva e concreta dell’innovazione in atto».

Galleria fotografica

Fondazione Comunitaria Ticino Olona, attivato il primo fondo memoriale 4 di 6

Filantropia e Volontariato, due espressioni per vivere il territorio con spirito di solidarietà

Oltre al Fondo Povertà, venerdì 22 ottobre, è stato presentato il primo fondo memoriale,  fortemente voluto dal dott. Luca Croci, ex coordinatore del CDI della Società di Mutuo Soccorso di Malnate, che nasce per ricordare le qualità umane e l’intensa attività di solidarietà di Siriana Fani, volontaria di Malnate scomparsa nel 2020.

«Il Fondo – ha spiegato Anna Poretti, segretario generale – è finalizzato alla raccolta di risorse destinate alla LILT Associazione Provinciale Milano Monza Brianza APS per il miglioramento delle condizioni di vita dei malati oncologici e intende promuovere altresì la cultura del dono e della solidarietà nella Comunità, coinvolgendo privati, enti e aziende. Qualsiasi persona fisica o giuridica, ente con o senza personalità giuridica, che condivida le finalità del Fondo può effettuare donazioni alla Fondazione, destinandole, in tutto o in parte, alla disponibilità corrente. Le donazioni godono dei benefici fiscali assicurati dalla natura di onlus della Fondazione Comunitaria Ticino Olona. La prima dotazione di 1.000 euro e tutte le risorse che perverranno saranno interamente disponibili per il sostegno del progetto Presidi Sanitari della LILT almeno fino al 2023».

I Presidi Sanitari, è stato ancora spiegato,  «è un progetto di assistenza domiciliare fornita da persone e cose: le persone sono un’équipe composta da medici, infermieri, volontari e assistenti sociali; le cose sono tutti i presidi tecnici indispensabili, letti, carrozzine, sedie comode, materassi antidecubito, deambulatori e tanto altro ancora. Insieme, persone e cose, contribuiscono a migliorare la qualità di vita del malato e a facilitare il supporto da parte dei caregiver».

Nella presentazione, con i famigliari di Siriana Fani in sala,  interventi anche del dott. Luca Croci, che ha ricordato con emozione la figura della volontaria, e Anna Daverio, storica figura della delegazione legnanese LILT al suo primo intervento pubblico nel nuovo ruolo di presidente.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Fondazione Comunitaria Ticino Olona, attivato il primo fondo memoriale 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore