Quantcast

Filantropia e Volontariato, due espressioni per vivere il territorio con spirito di solidarietà

La Giornata del Volontariato si è aperta con un convegno che ha portato all'attenzione diversi progetti in aiuto alla popolazione più fragile

Convegno a Legnano "Filantropia e Volontariato"

Il Fondo Povertà istituito dalla Fondazione Ticino Olona, con l’investimento di 130mila euro su tre progetti territoriali che avranno l’ambizione di aiutare il superamento delle difficoltà che i vecchi e i nuovi poveri stanno incontrando, e contributi che arriveranno in Lombardia per un valore di mille milioni di euro a sostegno delle fragilità, sono stati i due “piatti forti” del convegno che oggi, sabato 16 ottobre, ha aperto la due giorni della Festa del Volontario di Legnano.

Galleria fotografica

Convegno a Legnano "Filantropia e Volontariato" 4 di 6

Durante le riflessioni che si sono alternate nell’aula magna dell’istituto Dell’Acqua, interventi  di Rosa Romano, presidente Casa del Volontariato, Francesco Bottini, presidente della Consulta, Alberto Fedeli, portavoce Forum Terzo Settore Altomilanese , Salvatore Forte, presidente della Fondazione Comunitaria del Ticino Olona. A loro si sono aggiunti il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice e la vice sindaco, Anna Pavan.

Il Fondo Povertà, ha spiegato il prof. Forte, “si inserisce in quel progetto che la Fondazione Ticino Olona ha sposato durante la pandemia, in cui si è messa direttamente in prima linea nel portare aiuti concreti alla popolazione più in difficoltà. Da quella positiva esperienza, che ha portato alla Fondazione anche un riconoscimento dal Comune di Corbetta, ecco tre progetti che hanno attenzione per tutto il territorio, dal Legnanese al Castanese, dal Magentino all’Abbiatense”.

Fondazione Ticino Olona premiata a Corbetta per “per l’impegno durante l’emergenza sanitaria da Covid 19

“Solidarietà in circolo” riguarda l’ambito del Legnanese e Castanese. Con capofila Una Casa per Pollicino, è sostenuto da diversi partner e aderenti alla rete. Ha un costo totale di 50mila euro, di cui oltre 35mila sostenuti dalla Fondazione. Il progetto mette al centro la famiglia e vuole intervenire sulla fascia di vulnerabilità nella quale si trovano situazioni che non sempre emergono per la ritrosia di chi per la prima volta si trova in stato di necessità. Il progetto privilegia l’educazione finanziaria e forme di microprestiti in grado di generare un circuito virtuoso di mutuo aiuto reciproco.

“Riattivazione 2022”, fa riferimento all’Abbiatense. Capofila è la cooperativa Atticus che coinvolgerà la cooperativa Lule, la Caritas Abbiategrasso, la cooperativa Stefano Casati e altri enti del Terzo Settore. Ha un valore di 70mila euro (di cui oltre 44mila  a cura della Fondazione). Il progetto mette al centro la famiglia. L’idea è accompagnare le persone in un progetto di reinserimento lavorativo tenendo conto delle esigenze familiari attraverso la dotazione di strumenti come la borsa lavoro e la facilitazione nei trasporti. Prevede 300 beneficiari di cui almeno il 30% (circa 100 persone dai 30 ai 50 anni) troverà impiego

“Tessere lavoro” impegnerà il Magentino per un valore di 90mila euro (la Fondazione contribuisce con oltre 50mila euro), Capofila è Non di solo pane APS. Il progetto nasce per offrire risposte concrete e continuative al problema dell’occupazione. Prevede almeno 100 persone beneficiarie del progetto di cui almeno 40 avviati in esperienze lavorative.

Tra gli interventi, come anticipato, quello di Rosa Romano, presidente Casa del Volontariato, che ha ricordato l’impegno dei volontari in pandemia, la presenza dei più giovani e, adesso, sfida nella sfida, la capacità di gestire al meglio fondi e contributi che arriveranno soprattutto dal progetto per lo sviluppo sociale europeo, che destinerà 3.500 milioni di euro: “Si prevede – così Rosa Romano – che, sul fronte dei finanziamenti nazionali, nella nostra regione arriveranno tra i 900 e i mille milioni di euro. E’ un’altra sfida per un nuovo welfare innovativo e partecipato. La capacità di utilizzare queste risorse in maniera efficiente e corretta dipenderà anche dalla responsabilità di fare rete tra noi, di mettere in circolo le nostre singole esperienze”.

Domani, domenica 17 ottobre, altri due momenti per la Giornata del Volontariato. Il gazebo al Tuttonatura in piazza Mercato e in serata la cena con musica e raccolta fondi a favore del popolo afgano.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 16 Ottobre 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Convegno a Legnano "Filantropia e Volontariato" 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore