Quantcast

“Spegniamo l’inceneritore”, a Legnano, manifestazione contro l’impianto di Borsano

L'evento pubblico sabato 19 giugno, in piazza San Magno a Legnano, alle 18, dove è prevista anche la presenza di sindaci del territorio

legnano accam

Dopo la manifestazione di Busto Arsizio del maggio scorso, i comitati contro l’inceneritore Accam tornano in piazza. Accadrà domani, sabato 19 giugno, in piazza San Magno a Legnano, alle 18, dove è prevista anche la presenza di sindaci del territorio.

Spiega Franco Brumana, consigliere di opposizione a Legnano e tra i più convinti sostenitori della necessità di chiudere l’impianto di Borsano: «Vogliamo ribadire la richiesta alla nuova società che subentrerà ad Accam di spegnere subito l’impianto. La struttura è una delle cause di maggiore inquinamento in tutta l’area già al centro di grandi infrastrutture inquinanti. C’è troppa ipocrisia sul mantenimento in attività di un inceneritore obsoleto, inutile e dannoso per la salute. La nuova società sarà costituita da tre società prive di esperienza nell’incenerimento dei rifiuti e sarà strutturata in modo autocratico eliminando la presenza dei comuni dal comitato di controllo. Questo è quanto verrà deciso con le delibere, che verranno votate nei prossimi giorni dai consigli comunali e che non riguardano interventi concreti di economia circolare e cioè di diminuzione dei rifiuti da incenerire. Anzi il piano economico e finanziario prevede di bruciare il massimo possibile dei rifiuti ricercandoli ovunque».

Considerazioni che domani verranno proposte alla cittadinanza, sollecitata ad una partecipazione alla manifestazione in persona. A Busto Arsizio, era stato coinvolto un centinaio di persone, a Legnano gli organizzatori sono convinti di poterne avvicinare molti di più.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore