Quantcast

Leonardo, il più giovane candidato nelle consulte di Legnano, rappresenta il quartiere Mazzafame

Leonardo Alampi, classe 2004 frequenta il terzo anno all'Istituto Dell'Acqua e ha deciso di impegnarsi per portare in alto la voce dei cittadini del suo quartiere

Consulta Oltrestazione Leonardo Alampi

Leonardo Alampi, classe 2004 frequenta il terzo anno all’Istituto Dell’Acqua. E’ il più giovane nominato nelle consulte territoriali, aperte con il nuovo regolamento anche ai minorenni dai 16 anni in su, e sarà lui a rappresentare il quartiere di Mazzafame nell’Oltrestazione.

Galleria fotografica

Consulta Oltrestazione Leonardo Alampi 4 di 7

Come Edoardo e Giacomo, che rappresentano la componente giovanile delle altre due consulte (Centro e Oltresempione), ha deciso di impegnarsi in politica per migliorare il quartiere dove è nato e cresciuto: «A scuola le occasioni per parlare e fare politiche sono praticamente inesistenti – spiega Leonardo -. Quando mi hanno proposto di entrare nella consulta ho accettato per portare in alto, alle istituzioni, la voce dei cittadini del mio quartiere che ascolterò per portare le loro istanze in Comune».

A differenza dell’Oltresempione, dove è stata lamentata una carenza di spazi aggregativi, a Mazzafame gli spazi per i giovani ci sono ma molti di questi hanno bisogno di essere protetti dall’incuria: «Abbiamo campi da calcio e anche uno skate park – ricorda  – I luoghi per i giovani non mancano, quello che serve è una maggiore cura da parte di chi li frequenta». Con Leonardo siamo stati al parchetto di via dei Platani dove segnala alcune situazioni di degrado a partire dalle panchine rotte da tempo e ormai prive di seduta. Anche altre aree verdi necessitano manutenzione.

Tra gli eventi da mantenere, cita il district Festival, manifestazione musicale organizzata al campo dell’Amicizia per alcuni anni dai ragazzi del Salice e poi interrotto per la pandemia.

Anche con Leonardo siamo stati infine nel suo luogo del cuore, il maniero de La Flora contrada che per lui rappresenta una famiglia: «Prima della pandemia passavo quasi più tempo qui che a casa. Non vedo l’ora di potere tornare a viverla».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 31 Maggio 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Consulta Oltrestazione Leonardo Alampi 4 di 7

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore