Quantcast

Legnano riparte con la zona gialla: riaprono bar e ristoranti, ma è caos sulle regole

Riapertura segnata dalla pioggia e da norme per certi versi ancora da chiarire per bar e ristoranti di Legnano, che con la zona gialla tornano a servire ai tavoli ma solo all'aperto

In foto di copertina il sindaco di Legnano, Lorenzo Radice con alcuni componenti della giunta che hanno approfittato della riapertura dei locali per gustare un caffè in sicurezza seduti al tavolino del bar

Galleria fotografica

Legnano torna in zona gialla e riaprono bar e ristoranti 4 di 17

Legnano riparte con la zona gialla. Lunedì 26 aprile la Città del Carroccio, come il resto della Regione, ha iniziato la giornata all’insegna di un nuovo allentamento delle misure adottate dal Governo per fermare la corsa del coronavirus: da oggi, dopo mesi dall’ultima volta, si potrà tornare a pranzare e cenare fuori, anche se per il momento sarà possibile farlo solo all’aperto, e sarà di nuovo possibile consumare al tavolo dei bar, anche in questo caso però solamente negli spazi esterni.

Da lunedì la Lombardia in zona gialla: ecco cosa si può fare

E se le nuvole che minacciano pioggia e le poche gocce cadute in mattinata, insieme alle previsioni meteo che non danno al momento grandi speranze di miglioramento nei prossimi giorni, basterebbero già per parlare di riapertura a metà, a complicare le cose per ristoratori e baristi ci si mette anche la confusione che ancora aleggia intorno alle nuove regole. «Con la zona gialla c’è stata una riapertura ma c’è ancora tanta confusione – ci spiega una dipendente di Aricò Café di corso Garibaldi mentre serve ai tavoli -: la gente non è informata e non sa ancora come comportarsi».

Legnano torna in zona gialla e riaprono bar e ristoranti

Soprattutto in alcuni casi, poi, per i locali pesa anche il numero ridotto, quando non la totale mancanza, di posti a sedere all’aperto, a cui però in diversi casi si è posto rimedio chiedendo e ottenendo la possibilità di occupare con tavoli e sedie alcuni parcheggi antistanti il bar o il ristorante, come richiesto anche da Fratelli d’Italia con una mozione che sarà discussa nella prossima seduta di consiglio comunale. È il caso, ad esempio, della pizzeria Grand Prix di corso Magenta, che in questo modo ha “recuperato” 16 posti a sedere. «In questi mesi ci ha salvato l’asporto – spiega il titolare -, ma si tratta comunque solamente del 30% della nostra attività precedente. Ora ci aspettiamo che ritorni tutto alla normalità, sperando di riaprire completamente. La gente in questo momento però ha ancora paura di uscire, quindi bisogna vedere come evolverà la situazione». Anche il bar White Sisters’ Caffè, di via Vittoria, che si è rinnovato in piena pandemia, ha allestito il dehors all’esterno grazie alla possibilità di utilizzare due posti auto, dove anche questa mattina si sono seduti per gustare il caffè diversi clienti nonostante la minaccia della pioggia. Davanti all’ingresso è stata posizionata una lavagna con le regole tra cui quella che impone ai bar l’asporto solo fino alle 18. Naturalmente consumazione solo all’esterno.

Chi ha lo spazio per ospitare i clienti all’esterno si sente comunque fortunato: «Penso a chi non può aprire il dehors perchè non ha spazi a disposizione e siamo dispiaciuti per loro – è il commento del titolare del Maramao Caffè di Legnano -. Le regole dovrebbero essere uguali per tutti ma dobbiamo attenerci alle direttive. Noi siamo fortunati ad avere uno spazio esterno coperto e da stamattina abbiamo accolto diversi clienti visibilmente emozionati per questa parvenza di ritorno alla normalità».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Aprile 2021
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Legnano torna in zona gialla e riaprono bar e ristoranti 4 di 17

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore