Quantcast

Centinaio sulla nuova Accam: «Sollievo per il meditato ripensamento del sindaco di Legnano»

L'ex sindaco di Legnano, Alberto Centinaio guarda con sollievo la costituzione della nuova società che subentrerà ad Accam per l'obiettivo dell'economia circolare introdotto nel nuovo progetto

alberto centinaio apertura

Nel 2015 aveva votato insieme a tutto il consiglio comunale un atto di indirizzo volto allo spegnimento di Accam e alla realizzazione di una fabbrica dei materiali. Oggi l’ex sindaco di Legnano, Alberto Centinaio si dice soddisfatto per la costituzione della nuova società che subentrerà ad Accam anche se una data di spegnimento dell’inceneritore (che tornerà a diventare termovalorizzatore) non è nota nell’atto di indirizzo votato lo scorso 22 marzo. Quello che è positivo, per l’ex primo cittadino, è l’obiettivo dell’economia circolare introdotto nel nuovo progetto.

Accam è morta, viva Accam. L’assemblea dei soci approva la nuova società con Amga e Agesp

«Confesso che ho temuto molto per il destino di Accam – scrive Centinaio in un post su facebook – non tanto con l’obiettivo di salvare una pessima e fallimentare gestione della società, ma perché la perdita dell’impianto avrebbe voluto dire rinunciare al controllo pubblico sul ciclo dei rifiuti. Oggi guardo con sollievo al meditato ripensamento del Sindaco di Legnano e al fatto che questo territorio dell’Alto Milanese e Basso Varesotto abbia ancora la capacità politica e le risorse per gestire quella che da molti viene definita l’economia circolare del ciclo dei rifiuti.  Mi permetto di esprimere il mio personale grazie al Sindaco di Parabiago che, a mio parere, ha dato il via alla svolta per la positiva soluzione. Ci sarà molto da lavorare e da investire soprattutto iniziando ad affidare uno studio a tecnici qualificati per stilare un piano territoriale della gestione integrata dei rifiuti di cui molti parlano ma pochi ne capiscono».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore