Quantcast

Strade, ciclabili e riqualificazioni: a Legnano sul 2021 investimenti per oltre 6 milioni di euro

Presentata nella seduta della Commissione 4 “Città bella e funzionale” la versione aggiornata del Piano Triennale delle Opere pubbliche

Generica 2020

Manutenzioni strade, mobilità dolce, riqualificazione di immobili ed efficientamento energetico e un nuovo centro cività. È stata presentata  nella seduta della Commissione 4 “Città bella e funzionale” la versione aggiornata del Piano Triennale delle Opere pubbliche che prevede investimenti per oltre 6 milioni di euro sul 2021. Ecco gli interventi nel dettaglio:

Per manutenzione di strade e marciapiedi, figurano 800mila euro per la riqualificazione delle strade (lo stesso importo è riproposto per le due annualità seguenti); 200mila per l’abbattimento delle barriere architettoniche sui marciapiedi (impegno ribadito nei due anni a seguire).

Per la viabilità 500mila euro saranno destinati al secondo lotto dell’intervento di adeguamento funzionale e alla messa in sicurezza di via per San Giorgio/via per Canegrate (il tratto interessato è quello che va dal Parco Castello al confine con Canegrate).

Gli investimenti per la mobilità dolce saranno così ripartiti: 170mila euro (risorse dal Decreto Crescita) per il completamento dei percorsi ciclabili lungo la direttrice Ospedale – Centro – Canazza; 850mila euro per il completamento dei collegamenti ciclabili nell’Oltresabotino (bando Primus); 500mila euro per la Rete verde e del commercio (e altri 500mila complessivamente nel biennio 22-23).

La messa in sicurezza dei solarium nel complesso ex Ila comporterà un investimento di 200mila euro. Per gli impianti sportivi 150mila euro sono finalizzati alla realizzazione delle tribune al Campo dell’Amicizia e 100mila euro per ogni anno del Piano all’abbattimento delle barriere architettoniche. Sugli immobili di proprietà comunale da ricordare i 100mila euro per la riqualificazione del comando della Polizia locale (risistemazione di spazi interni finalizzata a una maggiore funzionalità), 300mila euro (cui se ne aggiungeranno 150mila nel 2022) per la sistemazione dell’area ex Macello da adibire a nuova sede della Protezione civile,.

Sugli edifici scolastici tre sono gli investimenti previsti: il più cospicuo, da 425mila euro (170mila finanziati dal Decreto Crescita), per la riqualificazione funzionale e l’efficientamento energetico (rifacimento serramenti), 200mila (di cui 160mila da finanziamento statale) per il miglioramento sismico dei solai delle scuole De Amicis, 100mila per opere di riqualificazione edilizia, mentre 125mila euro (e lo stesso importo sarà ripetuto nei due esercizi successivi) saranno destinati a interventi di riqualificazione funzionale ed efficientamento energetico (relamping) nelle scuole.

Sul patrimonio abitativo 515mila euro sono destinati alla riqualificazione di alloggi pubblici e 130mila al recupero e alla riqualificazione di unità abitative oggi non assegnabili per carenze manutentive. In tutto saranno sistemati 25 alloggi.

Opera qualificante per l’obiettivo amministrativo della città policentrica è infine il centro civico di San Paolo, per cui è previsto un investimento di 750mila euro. Individuata come possibile sede il primo piano dell’agenzia delle entrate interessata da un ridimensionamento.

Fra le opere escluse dal Piano Triennale figurano tre interventi: la riqualificazione della piscina comunale, quantificata in 3 milioni di euro nel documento 2020-2022, e su cui «l’amministrazione comunale sta facendo approfondimenti dubitando sul fatto che intervenire su una struttura datata possa dare alla città un impianto in grado di soddisfare tutte le diverse utenze; società sportive, amatori e famiglie» e  il completamento dell’infrastruttura di fibra ottica ad anello per 220mila euro. «In questo caso – spiega l’amministrazione comunale – non avendo ripercussioni di funzionalità su Legnano cui spetterebbe il 50% del costo, l’intervento è stato posticipato in attesa di soluzioni alternative da parte dell’aggregazione di Comuni (Legnano, Castellanza e varie realtà della Valle Olona) per una diversa suddivisione dei costi». La biblioteca prevista dalla precedente amministrazione nel parco Falcone Borsellino (sui precedenti triennali stimata in 5 milioni)

Fuori la piscina, dentro ciclabili e centro civico: il piano delle opere del Comune di Legnano

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 10 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore