Quantcast

Solarium e Consulte territoriali agitano il consiglio comunale di Legnano

Per i solarium del Parco ex Ila, confermata la loro messa in sicurezza - Consulte territoriali, duro contrasto tra la neo assessore Berna Nasca e alcuni consiglieri di minoranza

comune di legnano

I solarium del parco ex Ila verranno messi in sicurezza, le consulte territoriali si divideranno in consigli di quartiere.

Due argomenti del consiglio comunale di questa sera con momenti di particolare contrasto, in tema di consulte, tra parte della minoranza (Brumana ama spesso diversificare il suo giudizio da quello dei compagni di schieramento…) e la neo assessore alla quotidianità, Monica Berna Nasca.

SOLARIUM – Le due strutture, come già illustrato in commissione, verranno messi in sicurezza. Un intervento immediato di 200mila euro: «Il progetto integrale – ha spiegato l’assessore Marco Bianchi – prevede la messa in sicurezza, una valutazione politica sul loro utilizzo, la progettazione per il ripristino, il cui impegno è inserito nel programma triennale dei lavori. Una scelta senza precedenti, una presa di coscienza del valore di questo nostro patrimonio storico e culturale».

“Terribilmente insoddisfatto”. Così un adirato Franco Brumana si è dichiarato dopo l’intervento dell’assessore: «State manifestando una malavoglia di intervenire. State prendendo in giro i legnanesi che amano i loro beni artistici e culturali. Sono indignato».

Solarium parco ex Ila, la Soprintendenza approva la messa in sicurezza del Comune

CONSULTE TERRITORIALI: con 16 voti a favore (maggioranza e Brumana) e 8 contrari (opposizione) approvato il nuovo regolamento delle Consulte territoriali che avranno, proprio per suggerimento di Brumana, la novità dei consigli di quartiere, rafforzando il senso civico voluto fortemente dalla amministrazione comunale. Confermata la necessità di 10 firme per la candidatura a consigliere. Novità assolutamente sgradita a Munafò e causa principale del suo voto contrario, ma imposta perchè chi si propone si fa interprete del territorio e non può presentarsi a titolo personale, ma come referente di altri cittadini. Ridotta altresì a 16 anni l’età per potersi candidare.

L’esordio dell’assessore Berna Nasca (al suo posto come consigliere è subentrata Valeria Sambati) ha ricevuto il battesimo del… fuoco, complice la sua stessa volontà di non concedere risposte ad alcune domande dei consiglieri  Laffusa e Francesco Toia. Motivazione: il regolamento era stato già discusso e approvato in sede di commissione. Confronto aspro, sul quale è intervenuto Munafò, incredulo dall’atteggiamento dell’assessore nel non voler dare risposte alle domande dei consiglieri che, in rappresentanza dei loro elettori avevano tutto il diritto di chiedere e ricevere risposte: «Non succeda a me una cosa simile, perchè non so se riuscirò a mantenere la calma dei miei colleghi», l’espressione del consigliere di Forza Italia.

A difendere il lavoro dell’assessore, i colleghi di partito, Silvestri e Boggiani. Ma soprattutto Brumana (riecco il leader del Movimento dei cittadini svincolarsi dai gruppi di minoranza) che si è dichiarato “assolutamente soddisfatto”, per un regolamento che assegna al territorio il valore aggiunto dei consigli di quartiere, «un esperimento in grado poi di sostituirsi alle stesse consulte», l’auspicio di Brumana.

Venerdì sera, 22 gennaio, si prosegue dalle 20,30. Altra previsione di serata movimentata per le interrogazione sui casi Fregoni e Unfer.

Le consulte territoriali di Legnano, divise in quartieri, si aprono agli adolescenti

 

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 21 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore