Quantcast

Il “Mercato solidale” apre alla parrocchia Beato Cardinal Ferrari di Legnano

Non solo generi alimentari, ma anche prodotti per l'igene personale ed articoli di cartoleria per i piccoli studenti. È quanto offre il "Mercato solidale". Ad accedervi i cittadini in difficoltà individuati dalla Caritas

Mercato Solidale, Parrocchia Cardinal Ferrari legnano

Non solo generi alimentari, ma anche prodotti per l’igiene personale ed articoli di cartoleria per studenti. È quanto offre il “Mercato solidale” aperto alla parrocchia del Beato Cardinal Ferrari in via delle Rose a Legnano, dove esiste già la mensa nata da un’idea dell’ex parroco don Paolo Gessaga. Una realtà dedicata ai legnanesi più bisognosi che, in poche settimane, ha già accolto 50 nuclei famigliari (circa 150 persone) tutti del quartiere Mazzafame. Si tratta di un’alternativa alla distribuzione del pacco viveri preconfezionato. I cittadini possono così scegliere tra i beni allineati sugli scaffali come in un normale supermercato, al quale si accede con una tessera rilasciata dal Centro di Ascolto Caritas, che segue la famiglia e valuta l’opportunità di questo aiuto per un periodo limitato di tempo (3 mesi, rinnovabili fino a un anno).

Galleria fotografica

Mercato Solidale, Parrocchia Cardinal Ferrari legnano 4 di 14

Il nuovo servizio è stato presentato oggi, sabato 28 novembre, da Giorgio Molla, insieme a Ivo Paiusco, a numerosi volontari e a don Walter Zatta, responsabile della comunità dell’Oltrestazione, che ha portato la sua benedizione. A presenziare all’incontro anche il vice sindaco Anna Pavan con l’assessore Lorena Fedeli. Entrambe hanno decisamente apprezzato l’iniziativa, in quanto «rappresenta un modo per ridare dignità a chi è in difficoltà».

L’obiettivo è «dare la possibilità alle famiglie di superare le diverse situazione di crisi – spiegano i volontari -, ponendosi in modo attivo di fronte alle difficoltà, mettendo in campo, oltre agli aiuti alimentari, anche altre forme di sostegno come il Fondo Famiglia Lavoro, il Fondo San Giuseppe, i Servizi Sociali di Legnano. La famiglia con la propria tessera  può “pagare” la spesa in “punti” pre-assegnati in funzione della composizione del nucleo e della situazione socio-economica. I generi messi a disposizione provengono da recupero di eccedenze, donazioni o acquisti, non solo di tipo alimentare, ma comprendenti anche prodotti per l’igiene della persona, l’igiene della casa e materiale scolastico».

L’intento futuro è costruire una rete tra i membri dei Centri di Ascolto delle Caritas del Legnanese per estendere e migliorare il progetto. Per il momento l’impegno dei volontari come Serenella, Maura, Giorgio e Anna è recuperare i prodotti che per il 60% arrivano dal Banco Alimentare e smistarli per poterli offrire ai poveri. I cittadini, comunque, possono dare il loro personale contributo nella chiesa del Beato Cardinal Ferrari, oppure contattando i responsabili del servizio. La distribuzione avviene una volta alla settimana, tutti i mercoledì dalle 9.30 alle 11,30.

Per maggiori informazioni contattare la segreteria parrocchiale al numero 0331/457700, oppure al cellulare 371/1207105

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 28 Novembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Mercato Solidale, Parrocchia Cardinal Ferrari legnano 4 di 14

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore