Quantcast

Crisi e pandemia, la Lega torna a chiedere il confronto in consiglio comunale

Nel consiglio comunale, programmato per la mattina di domani 28 novembre, la Lega tornerà a stimolare e coinvolgere il sindaco ed i suoi assessori, cercando di fare fronte comune per affrontare il disagio che questa pandemia sta causando a molte famiglie ed imprese del nostro territorio

Usca- Unità Speciale Continuità Assistenziali di Parabiago

«Restiamo convinti che la collaborazione tra forze politiche debba concretizzarsi nel dibattito in aula. E’ per questo che nel prossimo Consiglio Comunale, programmato per la mattina di sabato 28 novembre, torneremo a stimolare e coinvolgere il sindaco ed i suoi assessori, cercando di fare fronte comune per affrontare il disagio che questa pandemia sta causando a molte famiglie ed imprese del nostro territorio». Così la Lega di Legnano torna a sollecitare l’impegno del Comune di Legnano nei confronti di imprese e famiglie in questa pandemia.

«Porteremo all’attenzione dell’assemblea un’interrogazione per avere chiarezza in merito alle Usca – spiegano i leghisti –  ossia le Unità Speciale Continuità Assistenziali che offrono servizio domiciliare ai sospetti Covid e ai dimessi dalle strutture ospedaliere. Abbiamo anche deciso di fare delle proposte concrete e le abbiamo formalizzate attraverso alcune mozioni. Gli interventi che vogliamo discutere riguardano la collaborazione con le associazioni no profit del territorio per fronteggiare il disagio socio economico nel nostro comune, abbiamo anche pensato di collaborare con le cooperative che erogano servizi socio sanitari per supportare i malati di covid che vengono curati presso il proprio domicilio ma non riescono ad essere autonomi. Infine proponiamo di rivedere i parametri per l’accesso ai buoni spesa che stanno escludendo molte famiglie dal poter essere supportate nonostante l’evidente stato di necessità. La concretezza e l’attualità delle nostre proposte e talmente tangibile da renderci fiduciosi, l’amministrazione non può e non deve girare la testa dall’altra parte, è necessario tutelare i nostri cittadini con interventi immediati e concreti».

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore