Quantcast

Spacciavano con un drone, la Polizia li fa… atterrare e arrestare

L'operazione a Milano è stata condotta e conclusa dall'ex vice questore di Legnano, dr. Antonio D'Urso. Arrestati quattro giovani irregolari sul territorio

Generico 2018

Sembrano far a gara i nostri ex vice questori del commissariato di via Gilardelli nel portare a compimento operazioni meritevoli di una visibilità nazionale. Così, dopo il dr. Francesco Anelli, protagonista nella vicenda di un ventenne di Angera arrestato nello scorso mese d’agosto, oggi è d’attualità il dr. Antonio D’Urso, anch’egli alla guida della Polizia di Stato a Legnano dal 2009 al 2013.

Oggi, al Commissariato milanese della Comasina, il dr. D’Urso ha posto fine a una rete di spacciatori con una operazione definita “Playmaker NBA”, perchè gli agenti si sono finti giocatori di basket nel campetto dove avveniva la vendita della droga. Sono stati così arrestati tre albanesi di 22, 23 e 27 anni. Un altro giovane di 21 anni è stato sottoposto a fermo giudiziario. Tutti con precedenti e senza permesso di soggiorno. Tra l’altro, l’attività di spaccio veniva svolta anche attraverso l’utilizzo di un drone.

«Quello che lascia perplessi – il commento del dr. D’Urso – non è solo il quantitativo di hashish e cocaina a loro disposizione,  oltre 18 chili di panetti, ma soprattutto la giovane età e già con precedenti specifici».

di direttore@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore