Quantcast

Si torna a parlare di basket anche alla WIZ Legnano, promossa in C Silver

Luca Codari, general manager, spiega come è stata costruita la nuova squadra

Generico 2018

Si torna a parlare di basket anche alla WIZ Legnano Basket ’91. La società legnanese, dopo il passato campionato di serie D, sospeso con 32 punti all’attivo e con un secondo posto alle spalle dell’Indipendente Appiano Gentile, ma con un +1 nella media inglese avendo già espugnato il parquet appianese, è stata promossa in C2, attraverso un non semplice “giro” di diritti e acquisizioni.

«Dimenticato il periodo delle restrizioni, adesso conta solo dove siamo: in serie C2 – affermano alla WIZ -. Categoria che per noi, per la nostra quasi trentennale vicenda sportiva e umana, rappresenta una novità assoluta. Una bella e accattivante novità, vien da dire. Oggi, celebriamo con gioia la squadra allestita dal magico duo Codari-Ferrara che, da poche ore, ha ripreso l’attività con il consueto menù: preparazione atletica, sudore, lacrime, improperi, dolori muscolari disseminati, sangue, armonia e folclore misti ad agonismo e furore».

Luca Codari, general manager, spiega come è stata costruita la nuova squadra: «Abbiamo lavorato avendo in testa alcuni obiettivi: ringiovanire il gruppo, alzare sia il livello fisico, sia atletico rendendolo più adeguato ai canoni richiesti dalla C Silver; aumentare le rotazioni in termini qualitativi e quantitativi e, non ultimo, provare ad alzare di qualche centimetro la quota di talento a disposizione. Rinke, Hamadi, Spertini, Gastoldi, Piantini, Portaluppi, Ciapponi, Radice e i fratelli Michele e Domenico D’Ambrosio, più il jolly-senior Zacchello, formano un organico ben miscelato tra esperienza, atletismo, gioventù, doti fisiche, talento individuale, mentalità vincente e personalità. Concretamente: la squadra mi piace per tutte queste ragioni e anche per la sua estrema duttilità tattica, una qualità che permetterà a coach Ferrara di cambiare identità e assetti sui due lati del campo senza mai perdere in intensità e, credo, qualità. Inoltre, aspetto non meno rilevante, sono arrivati al Legnano ’91 giocatori molto motivati, alcuni dei quali sanno di avere a disposizione una ghiotta opportunità per richiamare i riflettori sulla loro carriera».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 11 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore