Prociv Legnano, nuova esercitazione al Castello per i volontari

I nuovi volontari della Prociv di Legnano, dopo l'esercitazione idrogeologica, hanno affrontato con successo la prova per il montaggio di campi tenda

Prociv Legnano

Dopo l‘esercitazione idrogeologica di due settimane fa, ieri, domenica 29 giugno, oltre trenta volontari del nucleo di Protezione Civile Alberto da Giussano di Legnano hanno affrontato la parte pratica del corso interno sulla logistica, ovvero il montaggio di campi tenda. Anche questa volta l’esercitazione si è tenuta all’Isola del Castello di Legnano.  Il responsabile della logistica Aldo Tamborini, supportato dall’istruttore del reparto tende Salvatore Iudica, introdotti dal responsabile della sicurezza e della formazione, nonché vicepresidente, Andrea Cerbone, hanno presentato a tutti i nuovi volontari le fasi di costituzione di un campo. A partire dal carico dei mezzi del magazzino, alla progettazione del campo per la corretta disposizione delle tende ministeriali, fino ad arrivare allo smontaggio e al ricovero di tutto il materiale in sede.

Galleria fotografica

Protezione Civile Legnano 4 di 6

«L’esercitazione fa parte di un preciso percorso formativo, stabilito come di consueto ad inizio anno – commenta il presidente Giuliano Prandoni -. Questa volta per l’emergenza Covid è stato necessario ripianificarlo, ma mantenendo costante l’obiettivo di disporre di volontari formati e pronti in modo professionale ad intervenire per qualsiasi tipologia di emergenza. Pur considerando le difficoltà per garantire la sicurezza di tutti in relazione al virus, l’esercitazione logistica di oggi insieme a quella precedente idrogeologica sono state utilissime anche in relazione al numero importante dei nuovi volontari entrati a far parte del nostro gruppo».

Le esercitazioni proseguiranno a settembre su interventi con motoseghe e motopompe. «Nel frattempo ci sposteremo anche su un territorio a noi non usuale – spiega Prandoni -. Si tratterà di un servizio in un paese ligure, Moneglia, dove saremo impegnati per diverse settimane a supportare i volontari locali per fornire informazioni comportamentali ai turisti che si prevede affolleranno le spiagge della cittadina. Con Moneglia è in atto una procedura di gemellaggio per cogliere l’opportunità di scambiarsi reciproche esperienze, fattore utile per essere pronti ad aiutare anche realtà molto differenti da quello consuete».

Ringraziando tutti i nuovi volontari, Prandoni ha infine commentato: «Il Covid ci sta insegnando che l’essere aperti a tutti, il lavorare in rete con altre associazioni, con la CroceRossa, con le Caritas, con le istituzioni … è certamente la via giusta per cercare di non dimenticare nessun cittadino quando grida aiuto».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 29 Giugno 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Protezione Civile Legnano 4 di 6

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore