Quantcast

Fondazione Ticino Olona: approvati 46 progetti per 295.400. Altri 20 mila euro per i profughi ucraini

Il CdA ha approvato due nuovi progetti a sostegno dei profughi ucraini presenti sul nostro territorio presentati da due associazioni del castanese

Italia Mondo generiche

Per la prima volta nella storia dei 16 anni di vita della Fondazione Ticino Olona, il numero delle richieste presentate sui bandi ordinari è diminuito (la curva gaussiana che potrebbe rappresentare questo fenomeno volge verso il basso, comincia cioè a scendere). E, sempre per la prima volta, l’ammontare dei contributi richiesti non supera il budget che avevamo messo a disposizione e quindi – fa sapere la Fondazione – «potremo prevedere un altro bando in autunno che sarà riferito alle necessità del momento».

«Non è che siano diminuiti i bisogni o si siano ridotti i volontari – spiega il presidente Salvatore Forte –  anzi i primi si sono moltiplicati e i secondi sono cresciuti di numero, ma non in numero tale da poter soddisfare l’aumento dei bisogni. Il problema è che quando i bisogni emergenti sono troppi e il tempo resta variabile indipendente occorre fare delle scelte e non rincorrere il tutto. È un segnale di come le due situazioni, straordinaria e ordinaria, finiscono con il condizionarsi a vicenda».

In questa situazione il CdA della Fondazione Comunitaria Ticino Olona, nella seduta di martedì 31 maggio u.s., ha approvato
– per il Bando 2022/1 Assistenza sociale: 29 progetti per un totale di 195.200,00 euro (12
progetti riguardanti l’area degli oratori e dei campi estivi per un totale di 82.600,00 euro e
17 progetti relativi alle altre aree del sociale per un totale di 112.600,00 euro);
– per il Bando 2022/2 Arte e Cultura: 13 progetti per un totale di 73.100,00 euro;
– per il Bando 2022/3 Ambiente: 4 progetti per un totale di 27.100,00 euro.
Lo stanziamento complessivo per i bandi emessi è stato quindi di 295.400 euro.

Ulteriori informazioni e approfondimenti sui progetti sono disponibili sul sito della fondazione www.fondazioneticinoolona.it e sui suoi canali social. La situazione descritta all’inizio del comunicato ha permesso infine, anche qui per la prima volta, di finanziare quasi tutti i progetti presentati e ammessi al 100% della richiesta fatta.

Nella stessa seduta il CdA ha approvato due nuovi progetti a sostegno dei profughi ucraini presenti sul nostro territorio (Bando 2022/4 – Un aiuto per i rifugiati) presentati da due associazioni del castanese, per una contribuzione totale di 20.000,00 euro. «Come si può notare – conclude Forte –  si è trattato ancora di una seduta impegnativa nel corso della quale il consiglio ha inoltre appreso con soddisfazione che, nell’ambito del Fondo Povertà, il territorio del Ticino Olona, coordinato dalla nostra Fondazione, per la prima volta ha presentato a Fondazione Cariplo un’idea progettuale unitaria (300 + 1, il titolo dell’idea) per tutti gli ambiti territoriali; un’idea che vede la partecipazione di tutti i principali stakeholder del legnanese, castanese, magentino e abbiatense. Se la stessa sarà approvata, come si spera, inizierà una fase nuova ricca di prospettive. Ma su quest’ultima avventura avremo modo di parlarne più avanti».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 09 Giugno 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore