Quantcast

I comuni dell’Altomilanese fanno squadra per la selezione del personale

L'obiettivo principale dell'accordo è semplificare le modalità di reclutamento del personale, riducendo i tempi di chiamata e i costi di gestione delle procedure concorsuali

computer

La pubblica amministrazione, al contrario del settore privato, è sottoposta ad affrontare procedure complesse e tempistiche molto lunghe per reperire risorse umane adeguate, in sostituzione di maternità, pensionamenti o cambi di personale dovuti a mobilità interna o tra enti. Non sono rare, infatti, situazioni in cui prima di sostituire un dipendente, passino molti mesi e questo produce, ovviamente, rallentamenti nelle attività dell’Ente, oltre a una dispersione elevata di energie nella gestione di concorsi per il reclutamento. Un disagio, come si può immaginare, maggiormente avvertito dai Comuni di piccole e medie dimensioni.

Nasce, quindi, da questa necessità “l’Accordo per la definizione dei rapporti e delle modalità di gestione delle selezioni uniche per la formazione di elenchi di idonei all’assunzione nei ruoli dell’Amministrazione degli Enti Locali” (Decreto Legge 9 giugno 2021 n.80 art. 3 bis), un progetto pilota promosso dalla Città di Parabiago e sottoscritto dai Comuni di Arluno, Bareggio, Casorezzo, Dairago, Pogliano Milanese, San Giorgio su Legnano e Villa Cortese e, successivamente, anche dal comune di Busto Garolfo.

L’accordo ha una durata di tre anni (2022/2025) e il suo obiettivo principale è quello di semplificare le modalità di reclutamento del personale per tutti i sottoscrittori riducendo i tempi di chiamata e di ridurre i costi di gestione delle procedure concorsuali. In altre parole, i Comuni uniscono le forze per avviare procedure di selezione uniche attraverso bandi pubblici e creare elenchi di idonei all’assunzione tramite prova scritta. Non si tratta di una graduatoria, ma di una prima selezione comune alla quale il singolo Ente, sottoscrittore dell’accordo, può attingere secondo le proprie necessità e avviare una seconda prova orale al fine dell’assunzione.

I profili e le categorie di selezione previste dall’accordo riguardano funzioni di Istruttore amministrativo contabile (categorie C e D); Istruttore tecnico (C e D); Agente di Polizia Locale (categoria C). Attualmente è stata bandita una selezione unica per la formazione di un elenco di idonei all’assunzione di Istruttori amministrativi/contabili – categoria C (pubblicazione Gazzetta Ufficiale n.36 del 6 maggio 2022)

«Accorciare i tempi di reclutamento del personale rende l’attività pubblica sicuramente più efficiente – commenta il Sindaco Raffaele Cucchi – Significa mantenere costante l’operatività degli uffici senza attendere tempi troppo lunghi, soprattutto in casi in cui il ruolo che viene a mancare ricopre una funzione direttiva. Siamo lieti di aver proposto questo progetto pilota e aver ricevuto consenso da parte di colleghi amministratori che vivono lo stesso disagio. Siamo certi, che questo accordo velocizzerà le procedure per il reclutamento di personale, ma sarà anche occasione di collaborazione tra enti a favore di servizi pubblici sempre più puntuali per il territorio e i cittadini».

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 03 Maggio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore