Quantcast

Cinemadamare a Canegrate, Amministrazione: «Un felice momento di aggregazione»

In merito alle affermazioni espresse dai consiglieri di opposizione l'Amministrazione ha precisato che l'evento è stato parzialmente finanziato dalla Fondazione Ticino Olona

Comune di Canegrate

Botta e risposta su Cinemadamare a Canegrate. A seguito delle affermazione formulate mercoledì 26 gennai dai consiglieri di opposizione di Cambiamo Canegrate la giunta comunale guidata dal sindaco Roberto Colombo ha risposto con decisione: «Cinemadamare ha rappresentato un felice momento di aggregazione in un momento difficile», ed ha poi precisato che «l’Amministrazione ha sostenuto parzialmente i costi di realizzazione con il contributo della Fondazione Ticino Olona».

«I consiglieri di Cambiamo Canegrate hanno scoperto che c’è una pandemia da covid-19 in corso – spiegano dalla giunta Colombo -. Noi… son quasi due anni che ci lavoriamo in mezzo, senza lasciare indietro nessuno. Da ciò che scrivono però le loro “scoperte” si fermano qui: non sanno (o fanno finta di non sapere) che le associazioni canegratesi sono state esonerate dal pagamento delle sedi di via Olona non solo nel 2021, ma anche nel 2020. Non citano le sedi associative di via A. da Giussano e via Manzoni, con pagamenti sospesi anche in quel caso: non sanno? Plausibile. Non sanno (o fanno finta di non sapere) che le rette degli utenti della Città del Sole non sono affatto aumentate, ma sono state anzi dimezzate o azzerate per lungo tempo proprio a causa della pandemia. Non sanno (o fanno finta di non sapere) che le stesse scelte sono state compiute con il nido e con le strutture sportive, per fare solo qualche esempio. Non sanno (o fanno finta di non sapere) che contributi vengono annualmente assegnati alle associazioni canegratesi. E l’elenco potrebbe continuare, perché è dal febbraio del 2020 che questa amministrazione si prodiga per contrastare gli effetti della pandemia sui cittadini»

Cinemadamare 2021, precisa l’amministrazione è stato un evento di «notevole portata aggregativa» per la comunità. Un particolare che l’opposizione conferma ma mettendolo in «alternativa alla mensa della Città del Sole! Proporre di scegliere “o pasti o cultura” è l’anticamera della barbarie. Noi preferiamo garantire entrambe, con eguale rispetto per la situazione delle famiglie e per l’equilibrio delle finanze comunali. Cinemadamare ha rappresentato un felice momento di aggregazione, ha coinvolto cittadini e associazioni favorendo la formazione di giovani artisti anche in un momento buio. L’Amministrazione ha sostenuto parzialmente i costi di realizzazione grazie all’importante contributo ricevuto da Fondazione Ticino Olona, un riconoscimento del valore dell’evento, senza togliere un euro a tutti gli altri impegni nei confronti di cittadini e associazioni. Fatichiamo a spiegarci questo comunicato, rileggendo però capiamo: in Cambiamo Canegrate non sanno nemmeno che candidato presentare, quindi ci tenevano ad annunciare quello degli altri».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 27 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore