Quantcast

Urla e bivacchi in piazza Francesco della Croce a Dairago, le minoranze: «Situazione intollerabile»

La situazione di Piazza Francesco della Croce a Dairago, già denunciata dai residenti, finirà tra i banchi del parlamentino grazie ad un'interrogazione

Generica 2020

Urla, bivacchi e rifiuti abbandonati. La situazione di piazza Francesco della Croce a Dairago da tempo mette a dura prova la pazienza dei residenti della zona, che nel 2020 ha dato vita ad un comitato proprio con l’obiettivo di venire a capo della situazione ma ancora oggi, ad un anno e mezzo di distanza, si ritrova al punto di partenza. E ora le criticità denunciate da chi abita in zona finiranno anche tra i banchi del consiglio comunale cittadino grazie ad un’interrogazione presentata dal gruppo di minoranza Scelgo Dairago per chiedere conto all’amministrazione dei provvedimenti che intende adottare per «riportare ad una situazione di normalità la zona», del funzionamento delle telecamere presenti nel parcheggio e della possibilità di utilizzarle per «risalire ai trasgressori».

Dairago - Rifiuti e giochi rotti in piazza Francesco della Croce

«Nell’ultimo anno si sono intensificate in maniera preoccupante le situazioni di degrado in piazza Francesco della Crocesi legge nell’interrogazione -. Nelle scorse settimane è apparso sulla stampa locale l’ennesimo articolo dove il comitato dei residenti di Piazza Francesco della Croce lamentava schiamazzi e vandalismi notturni. Risulta pressoché costante il ritrovamento di rifiuti e bottiglie di vetro abbandonati in maniera sparsa dagli avventori dell’area; la situazione di degrado non risulta più tollerabile per i residenti e per i fruitori degli spazi, in particolare famiglie con bambini».

La situazione di Piazza Francesco della Croce è recentemente finita anche nel mirino della lista di opposizione UniAmo Dairago, che a sua volta ha chiesto soluzioni pur concordando che il posizionamento di una recinzione, come ribadito a più riprese dal sindaco, potrebbe non essere la strada da percorrere. «La situazione in Piazza Francesco della Croce continua a peggiorarehanno sottolineato sui social Milvia Borin e i suoi -. Recintare non è la soluzione, probabilmente no, concordiamo anche noi, ma la soluzione non può nemmeno essere fregarsene e non fare nulla. I ragazzi hanno bisogno urgente di un posto alternativo, sicuro, dove poter stare. I cittadini hanno bisogno di qualcuno che li ascolti, che capisca i loro problemi e che trovi soluzioni. Non basta dire “non si può recintare”, serve trovare una soluzione, partendo dai bisogni e dalle richieste sia degli abitanti della zona che dei giovani. Dialogo, apertura, progettualità e risoluzione del problema. Cosa propone l’amministrazione? Nulla…».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 20 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore