Quantcast

Più spazi e turni nelle mense scolastiche di Cerro Maggiore contro il Covid

Dopo l'entrata in vigore delle nuove normative anti-Covid per le scuole, a Cerro Maggiore è stato rimodellata l'organizzazione delle mense scolastiche

mense scuole cerro maggiore

Le mense scolastiche di Cerro Maggiore cambiano “formula” contro la corsa del virus. La prima campanella dell’anno anche nel Legnanese ha fatto rima con nuove norme e protocolli anti-Covid da rispettare, e Cerro Maggiore – dove nelle settimane scorse erano già stati distribuiti kit per l’autodiagnosi a domicilio alle famiglie con bambini e anziani proprio nel tentativo di arginare la pandemia – ha rimesso mano all’organizzazione dei pasti scolastici.

«Le novità sostanziali hanno toccato il trasporto scolastico, con l’immediata introduzione dell’obbligo di indossare mascherine FFP2 a bordo dei mezzi e, a partire da febbraio, del controllo a campione del green pass – spiega il sindaco Nuccia Berra -. Ovviamente tutto ciò sarà fatto garantendo l’odierna puntualità dei mezzi e soprattutto la sicurezza a bordo strada dei ragazzi. Inoltre le nuove norme hanno introdotto nuove regole sulle mense scolastiche, raccomandando maggiore attenzione durante questo momento così delicato: in soli due giorni abbiamo approntato con dirigente scolastica, Sodexò (società che gestisce il servizio mensa in paese, ndr) e ufficio comunale Scuola una riorganizzazione completa degli spazi, delle regole e dei menù».

mense scuole cerro maggiore

Per farlo scuola e comune hanno puntato su quattro capisaldi: l’aumento del distanziamento, l’abbattimento del tempo trascorso senza mascherina, l’incremento degli spazi e il “taglio” della manipolazione del cibo. «Il lavoro svolto è stato incredibile – sottolinea la prima cittadina, ringraziando la dirigente scolastica Concetta Tino, il suo staff e il personale comunale -. Certamente i casi ci sono, ma sono limitati alle unità senza cluster all’interno dell’istituto. Nel concreto abbiamo quasi raddoppiato lo spazio tra studente e studente ed aumentato i turni mensa, dove gli spazi erano più limitati. Tutto senza diminuire il tempo scuola. Inoltre abbiamo rivisto il menù per facilitare l’autonomia degli studenti riducendo l’intervento degli insegnanti nella manipolazione diretta degli alimenti. Infine abbiamo aumentato la presenza del personale della refezione scolastica al fine di aumentare e velocizzare la sanificazione dei locali».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 19 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore