Quantcast

Da Roma 136 mila euro a Canegrate per nuove telecamere e più controlli contro lo spaccio

La Polizia Locale ha partecipato ad un bando per il finanziamento di attività di monitoraggio utili a arginare la vendita di stupefacenti sul territorio. Verrà anche implementato il sistema di video sorveglianza del Comune

polizia locale

Per contrastare il fenomeno dello spaccio a Canegrate da Roma arrivano 136.608,27 euro. La Polizia Locale, guidata dal comandante Ornella Fornara, ha partecipato ad un bando per il finanziamento di attività di monitoraggio utili a arginare la vendita di stupefacenti sul territorio perchè «sappiamo bene che il mercato degli stupefacenti è sempre più diffuso ed è in costante aumento l’uso di droghe tra gli adolescenti». In questo contesto sarà anche implementato, il sistema di video sorveglianza del Comune.

Non a caso all’interno del progetto presentato e finanziato dal Ministero dell’Interno è presente una parte dedicata all’aggiornamento degli operatori sul tema degli stupefacenti (euro 2.350), all’acquisto di strumentazioni specialistiche (tactiscan) e presidi di sicurezza degli operatori (circa 9.000 euro), nonché all’implementazione delle ore di servizio oltre il consueto orario degli Agenti (circa 6.000 euro).

«Il mercato degli stupefacenti è cambiato diventando sempre più capillare sul territorio, con costi delle droghe sempre più bassi – afferma il comandante Fornara -. Per i residenti nei piccoli comuni come potrebbe benissimo essere il Comune di Canegrate il fattore generante il senso di insicurezza tra i cittadini è la micro-criminalità, che comprende anche il traffico di stupefacenti. Il ruolo che un operatore di Polizia è richiamato a ricoprire tutti i giorni è quindi fondamentale, perché deve tutelare la sicurezza della cittadinanza degli spazi pubblici delle città e del territorio di propria competenza. È sicuramente espressa convinzione e fondata consapevolezza del ruolo che il personale ha nello sviluppo del servizio: operatori competenti e impegnati sono riconosciuti come una risorsa chiave».

 La restante parte del finanziamento riguarda un importante investimento in sistemi di lettura targhe e videosorveglianza. Il sistema di lettura targhe verrà implementato con 2 postazioni ulteriori postazioni, entrambe all’ingresso del territorio di Canegrate: una in zona industriale e l’altra in via D’Annunzio, al confine con il Comune di Parabiago. Il sistema di videosorveglianza, infine, verrà implementato con ulteriori 13 telecamere collegate al sistema centrale già esistente e collocate, rispettivamente, in zona della stazione ferroviaria, nel parcheggio di via Piave, nel parchetto di via Garibaldi e nella zona delle scuole elementari.

«I bandi di finanziamento ministeriali e/o regionali sono una risorsa fondamentale per i comuni della nostra dimensione – commenta il vice sindaco Matteo Modica -. Nello specifico questo bando, oltre ad essere importante per la parte puramente economico-finanziaria, lo è ancor di più per il soggetto del finanziamento – uso e spaccio di sostanze stupefacenti che rientra (per quanto riguarda il nostro territorio) nella dimensione della micro criminalità. Siamo quindi molto soddisfatti di aver ricevuto l’intero finanziamento».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 07 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore