Quantcast

Parabiago, venti computer donati ad associazioni e famiglie in difficoltà

Cap Holding ha donato venti pc non più in uso ai dipendenti all'associazione culturale El Bigatt, che attraverso un bando patrocinato dal comune li ha distribuiti alle famiglie in difficoltà

Generica 2020

A Parabiago venti computer donati ad associazioni e famiglie in difficoltà. La cordata di solidarietà porta la firma di Capo Holding, dell’associazione culturale El Bigatt e di Piazza della Vittoria, che hanno fatto rete per distribuire alle famiglie con figli in età scolare che si trovano in condizioni di fragilità economica venti computer non più utilizzati dai dipendenti del Gruppo CAP: l’azienda, che per il gesto ha ricevuto una targa consegnata al presidente del consiglio di amministrazione Pierluigi Arrara, li ha donati all’associazione e in questo modo, grazie ad un bando patrocinato dal comune, 12 pc sono arrivati nelle case dei parabiaghesi e altri nelle sedi delle associazioni locali.

«Con la pandemia abbiamo fatto i conti con le scuole chiuse – sottolinea l’assessore alle Politiche Sociali Elisa Lonati – e questo ha comportato la necessità di molte famiglie di attrezzarsi con strumenti informatici idonei per far seguire ai propri figli le lezioni in dad. Purtroppo, non tutte le famiglie hanno potuto farlo e questo ha messo in evidenza un bisogno nuovo, dettato e aggravato anche dalla crisi economica e occupazionale che la pandemia ha portato con sé. Questa opportunità ha risposto, quindi, a questo bisogno e ne siamo lieti. A nome dell’amministrazione comunale ringrazio il presidente dell’associazione El Bigatt Marco Morlacchi che ha creduto in questa iniziativa e Cap Holding, nella persona del dottor Arrara».

«Ringrazio tutti per aver dato seguito a questa iniziativa e contribuito a realizzarla – aggiunge Marco Morlacchi – in particolar modo ringrazio Cap Holding e l’amministrazione comunale per essersi resi parte attiva. L’associazione El Bigatt e i suoi soci si impegnano da tempo in azioni rivolte alla cittadinanza a supporto delle fragilità, della prevenzione sanitaria e nella promozione di eventi che possano informare su tematiche specifiche. Pertanto, poter donare computer ai ragazzi che non possono al momento permetterselo, ci rende lieti di perseverare nei nostri obiettivi».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore