Quantcast

Mercato Contadino sospeso a San Vittore Olona: polemica tra Condotta Slow Food e Comune

La Condotta Slow Food segnala la mancanza di «risposte ufficiali» da parte del Comune di San Vittore Olona. Dal canto suo l'Amministrazione si dichiara disponibile al dialogo

Orto verdure mercato

Il cambio di location fa sospendere il Mercato Contadino a San Vittore Olona. L’annullamento temporaneo dell’iniziativa sul territorio sanvittorese è stato causato dal mancato permesso (da parte del Comune) di poter trasferire il mercato dallo spazio ZeroZero (in via Valloggia) a piazza Italia: in centro del paese. Una decisione annunciata, in questi giorni, dalla Condotta Slow Food che ha spiegato di non aver «ricevuto risposte da parte del Comune per poter svolgere il mercato in piazza Italia a San Vittore Olona». Dato che le richieste inviate per posta certificata da Slow Food al Comune non hanno «ricevuto alcun riscontro, riteniamo opportuno sospendere il mercato in attesa di una conferma per via ufficiale». A questo, poi, si aggiunge il problema della convenzione per l’utilizzo dello spazio in via Valloggia. Secondo quanto precisato dal sindaco Daniela Rossi, l’accordo è scadutoa.

A tal proposito l’Amministrazione ha comunque ribadito la sua disponibilità  ad accogliere il mercato a San Vittore Olona. Qui, ricordiamo, nel febbraio 2018 è stata ospitata la prima edizione dell’appuntamento con i prodotti a chilometro zero del territorio. A tal proposito il sindaco Daniela Rossi ha precisato che «la convenzione è scaduta nel febbraio 2021 e il suo rinnovo non è mai stato richiesto da parte di Slow Food». Spiega ancora il sindaco: «L’art. 3 dell’accordo prevede che la location sarebbe potuta variare solo in caso di “allerta meteo o di fattori climatici, come temperature eccessivamente alte o basse, che potessero inficiare la riuscita del mercato stesso”. Negli anni precedenti, in deroga al suddetto articolo e in presenza della convenzione non ancora scaduta, era stata concessa la possibilità di utilizzare la piazza nei mesi di dicembre, gennaio e febbraio.

«Questa amministrazione – prosegue la sindaca – condivide lo spirito che ha fatto nascere il mercato contadino: animare ulteriormente l’Olona Green Way e promuovere il territorio lombardo attraverso la vendita di prodotti a filiera corta. Per cui, se Slow Food continuerà a essere interessato al mercato contadino di San Vittore Olona, troverà nell’Amministrazione la massima disponibilità».

La Condotta Slow Food, mantenendo la sua posizione oggi, lunedì 22 novembre, è tornata a sottolineare la «mancanza da parte del sindaco di risposte ufficiali alle diverse mail pec che abbiamo inviato durante il suo mandato».

«Puntualizziamo  che il mercato nel febbraio 2021 è stato fatto in Via Valloggia e non in piazza Italia visto che la suddetta piazza  è stata negata dal sindaco – commenta ancora Testa -. Lo stesso sindaco  citato l’articolo 3 della convenzione  che prevede il cambio di luogo per il Mercato in base a “fattori climatici che potessero inficiare la riuscita del mercato stesso” dà ragione alla richiesta della Condotta di spostare il Mercato nel periodo invernale in piazza Italia situata nel centro del paese e più protetta dagli edifici circostanti.  Da notare che, malgrado  la convenzione sia scaduta,  lo stesso comune ha emanato l’ordinanza di chiusura di via Valloggia per tutto il 2021, probabilmente perché gli stessi uffici comunali non si parlano tra loro. Se il Comune, nella persona del sindaco, avesse voluto  dimostrare  la massima disponibilità sarebbe bastato rispondere alle nostre richieste inviate via pec il 18 ottobre 2021. Lo Spazio ZeroZero di via Valloggia creato con i fondi della Regione Lombardia risulta utilizzato solo dalla Condotta Slow food Legnano per il Mercato Contadino, una volta sospeso il Mercato rimarrà inutilizzato e qualcuno dovrà renderne conto ai cittadini di San Vittore».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 23 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore