Quantcast

Il nervianese Raffaele De Nicola, appuntato della Stazione Carabinieri di Legnano, Cavaliere della Repubblica

De Nicola, presidente del Moto Club SS33 Sempione, è stato premiato per l'impegno profuso dall'associazione a favore delle donne maltrattate durante la pandemia

raffaele de nicola nerviano cavaliere repubblica

Raffaele De Nicola, appuntato di stanza alla Stazione Carabinieri di Legnano residente a Nerviano, è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica dal Presidente Sergio Mattarella. Il militare ha ricevuto il riconoscimento durante la cerimonia di consegna al Piccolo Teatro Strehler di Milano di giovedì 18 novembre dalle mani del Prefetto di Milano Renato Saccone.

In tutto i premiati sono stati 40: tutti, ognuno a modo suo, impegnati in questi mesi nella battaglia contro la Covid. Alla base dell’onorificenza conferita a De Nicola c’è il suo impegno come presidente dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Moto Club SS33 Sempione, che dal 2010 raccoglie fondi da devolvere in beneficenza a favore dei bambini e delle persone che si trovano in difficoltà in alcuni momenti della loro vita. L’associazione, infatti, nel corso dell’emergenza sanitaria, «in collaborazione con l’Associazione E.VA Onlus – spiega l’amministrazione comunale di Nervianoha aiutato alcune donne vittime di violenza fornendo loro dei tablet per poter continuare ad essere seguite e supportate da vari specialisti durante il periodo della pandemia›.

Il percorso del Moto Club SS33 Sempione, però, parte da molto più lontano. «Nel 2009 il nostro moto club ha lanciato una scommessa – racconta De Nicola -: la Kustom Road, una manifestazione dedicata al mondo motoristico americano. Ci siamo presto resi conto che una volta pagate le spese, ci rimaneva un “gruzzoletto” e da lì è nata l’idea di destinarlo alla beneficienza. Per ogni edizione della manifestazione abbiamo dato una mano a chi è meno fortunato di noi, partendo dal presupposto che solo per la possibilità di organizzare questo evento, con tutto quello che comporta, noi dobbiamo già ritenerci fortunati. In questo modo siamo riusciti ad aiutare diverse realtà, principalmente case famiglia e associazioni attive negli ospedali per i bambini ma non solo: sia per il terremoto in Abruzzo che per quello in Emilia Romagna, infatti, abbiamo dato il nostro contributo».

«Negli anni ad esempio abbiamo portato la Befana in moto alla casa famiglia “Piccolo principe” di Busto Arsizio per consegnare i doni ai piccoli ospiti, cui abbiamo sempre cercato di stare vicini anche in altri modi, e abbiamo realizzato delle stanze a tema bikers o in stile Grease all’ingresso dei reparti di pediatria di Busto Arsizio e Legnano per rendere meno traumatico l’ingresso ai pazienti – continua il presidente del Moto Club SS33 Sempione -. Con le ultime forze e grazie al sostegno di Salvadori Group siamo riusciti a fornire dei tablet a donne già seguite dall’associazione E.VA onlus, in modo che potessero continuare i colloqui con gli specialisti che le assistevano anche durante la pandemia. Questa onorificenza, insomma, è frutto del lavoro di tutta la squadra che ho alle spalle, una squadra in cui ci sosteniamo a vicenda in queste sfide con l’obiettivo di vincere per le persone che aiutiamo e che ha potuto raggiungere tutti questi obiettivi grazie ad un lavoro di rete».

Insieme a De Nicola alla cerimonia di consegna ha preso parte anche la prima cittadina di Nerviano Daniela Colombo. «L’operato di Raffaele oltre a riempirmi di orgoglio dimostra quanto il seme preziosissimo del volontariato sia fertile nella nostra comunità – sottolinea il sindaco, che si dice onorata «onorata di aver rappresentato la comunità ed insignito un concittadino con questo prestigioso riconoscimento» -. Sono esempi che non devono essere dispersi ma devono condurre a iniziative specifiche per avvicinare nuove risorse a questo patrimonio valoriale unico e insostituibile».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 20 Novembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore