Quantcast

Tragedia nel Ticino a Turbigo: annega un trentenne, salvo l’amico che si era tuffato con lui

Intervento dei sommozzatori dei Vigili del Fuoco nella tarda mattina di Ferragosto nelle acque del Ticino per due persone disperse

gerry varie

E’ annegata una delle due persone che si sono tuffate nelle acque del Ticino a Turbigo e sono poi risultate disperse.

Si tuffano nel Ticino e non riemergono, sommozzatori al lavoro a Turbigo

Sul posto per soccorrere l’uomo è intervenuta un’ambulanza della Croce Azzurra di Buscate con l’automedica in sede all’Ospedale di Legnano. Con loro anche i Vigili del Fuoco volontari di Inveruno che hanno supportato i sommozzatori di Milano durante le operazioni di soccorso. Purtroppo per il 30enne non c’è stato più niente da fare. Con lui c’era un altro uomo che è stato condotto in codice giallo al pronto soccorso di Legnano.

Quello di oggi è il secondo caso di annegamento accaduto nell’arco di 24 ore. Proprio ieri, sabato 14 agosto, sul canale industriale a Nosate sul confine con Turbigo è stata rinvenuta la salma di un uomo (originario di Cardano al Campo). Secondo una prima ipotesi, non si è trattato di un fatto accidentale, ma di un gesto estremo.

 

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 15 Agosto 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore