Quantcast

La fabbrica della marijuana a Buscate, il guardiano era armato

Operazione della Polizia di Gallarate, che ha circondato il capannone. Sequestrata anche una Smith&Wesson rubata, carica e pronta all'uso

Un intero capannone, una vera fabbrica di marijuana, con serre attrezzate e custode (armato): l’ha scoperto la polizia di Gallarate, che nella giornata di lunedì ha fatto scattare l’operazione, che ha portato a cinque arresti.

È successo a Buscate, in provincia di Milano, vicino a Malpensa: la polizia è intervenuta dopo una informazione confidenziale e un paio di accertamenti preventivi. Gli agenti si aspettavano un magazzino di “stoccaggio” ma una volta all’ interno hanno scoperto appunto un vero stabilimento, con serre riscaldate e irrigazione automatica.

In totale al termine dell’operazione sono state sequestrate 1176 piante di cannabis alte un metro e mezzo, 35kg di foglie secche e 15 kg di infiorescenze pronte per l’uso.

L’operazione di “cinturazione” del capannone ha coinvolto dodici agenti del commissariato guidato da Luigi Marsico: nell’edificio sono state fermate cinque persone, tutte arrestate in flagranza di reato. Si tratta di cinque cittadini albanesi, tre irregolari, due regolari residenti nella zona.

All’interno del capannone c’era anche un appartamento attrezzato con tutti comfort, probabilmente dell’uomo che doveva fare da custode (non identificato). All’interno di questo alloggio è stata trovata anche una pistola, una Smith&Wesson rubata, con caricatore da sei colpi pronti all’uso.

Generica 2020

I cinque cittadini albanesi sono appunto stati arrestati in flagranza, vengono contestati i reati di detenzione di ingente quantitativo di stupefacente ai fini di spaccio, detenzione abusiva di arma, ricettazione (per la pistola, risultata appunto rubata). Sono in carcere a Busto Arsizio.

All’interno delle abitazioni di alcuni degli arrestati è stata trovata altra marijuana oltre a materiale per il confezionamento.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore