Quantcast

La banda di Canegrate è tornata a suonare dal vivo: «Noi ci siamo»

Dopo il fermo dettato dalla pandemia la banda di Canegrate è tornata a suonare per le vie del Comune. Ecco il racconto del presidente Iametti

Banda musicale di Canegrate

Dopo un lungo periodo di isolamento dettato dalla pandemia il corpo musicale cittadino di Canegrate è tornato a suonare per le vie del Comune. I 30 musicisti si sono esibiti tra le bancarelle del mercato Contadino tenutosi nei giorni scorsi. Momenti emozionanti, sia per i componenti della banda che per i canegratesi.

A raccontarci come i musicisti hanno trascorso quest’anno e mezzo di emergenza sanitaria è stato Matteo Iametti presidente del corpo musicale cittadino di Canegrate. «Questa prima uscita è stata per noi emozionante e nel contempo ci siamo sentiti molto apprezzati – ha affermato Iametti -. Abbiamo voluto dare un segnale alla comunità, volevamo segnalare che dopo questo lungo periodo di fermo noi ci siamo e c’è tanta voglia di portare in giro musica e allegria».

Il Corpo bandistico, a causa della pandemia, ha dovuto rimandare i festeggiamenti per i 125 anni di fondazione. «Avevamo in programmato diversi eventi, un raduno bandistico e tanto altro. Alla fine abbiamo festeggiato tra di noi con una pizzata. È tutto rimandato a quest’anno… forse – ha commentato il presidente -. Insomma ci toccherà attendere ancora. Ma ci siamo comunque dati da fare per esempio abbiamo aiutato durante il primo lockdown nella distribuzione delle mascherine. Ci sentiamo parte della comunità e vogliamo comunque essere utili anche se non suoniamo».

Suonare dal vivo non ha prezzo secondo il presidente Iametti: «Durante la pandemia abbiamo suonato dai balconi il 25 aprile dell’anno scorso e devo dire che è stato strano ma bello, comunque i vicini hanno gradito, poi ci siamo filmati e abbiamo condiviso i video musicali sui social. Nessuno di noi avrebbe mai pensato che quest’emergenza sanitaria si sarebbe trascinata per oltre un anno». Dal 19 febbraio 2020 sino a settembre il Corpo bandistico non si è più ritrovato per le prove. «Tutti insieme abbiamo deciso di evitare d’incontrarci per le prove, anche se ci manca tanto – ha spiegato Iametti -. Però la ragione ed il buon senso prevalgono. Abbiamo deciso di riprendere a settembre e speriamo di non dover più interrompere le nostre attività». E i prossimi appuntamenti? «Chi può ancora dirlo – ha commentato Iametti -. Sicuramente suoneremo per il concerto di Natale, e le pive natalizie, per il resto non sappiamo ancora, ma di sicuro noi ci siamo. Nel contempo riprenderemo con la scuola allievi: le iscrizioni sono sempre aperte e lo strumento lo diamo noi. Quindi sono i benvenuti bambini ragazzi adulti, non c’è limite di età perciò…viva la banda e viva la musica».

di gea.somazzi@legnanonews.com
Pubblicato il 08 Giugno 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore