Quantcast

Il liceo Cavalleri di Parabiago nella rete delle scuole Smart

La scuole parabiaghese, grazie alla lungimiranza della dirigente presieduta Chiara Lanzani, è tra gli istituti che hanno firmato l’Atto di costituzione della RNSS

Liceo Cavalleri Parabiago

Nuovo, importante traguardo per il Liceo Statale “Cavalleri” di Parabiago, che “festeggia” il suo ingresso nella Rete Nazionale Scuole Smart (RNSS). La scuole parabiaghese, grazie alla lungimiranza della dirigente scolastica Chiara Lanzani, è tra gli istituti che hanno firmato l’atto di costituzione della RNSS.

Lo scorso 26 febbraio si è svolta in modalità smart la prima assemblea nazionale di questa rete RNSS che ha dimostrato che una nuova scuola, smart, è possibile: si tratta della scuola del futuro e dell’innovazione. Ed il Liceo Cavalleri ne sarà  protagonista: «Siamo molto contenti di far parte della cabina di regia della rete – commenta la preside Lanzani – ora il nostro scopo è quello di coinvolgere altre scuole del territorio in questa innovativa esperienza».

La Rete, come è stato spiegato durante l’incontro, al quale hanno preso parte scuole da tutta Italia, si propone come principale obiettivo quello di spiegare e far comprendere l’importanza non solo di DaD (Didattica a Distanza) e DID (Didattica Integrata a Distanza), strumenti molto utilizzati durante la pandemia, ma anche dello smart working nel mondo dell’istruzione; condividere con le scuole della Rete obiettivi e strategie; sviluppare un portale; realizzare un vero e proprio Osservatorio della Scuola Smart per raccogliere informazioni e portare avanti un monitoraggio su queste tematiche. La rete vuole anche promuovere laboratori di ricerca e formazione, oltre a promuovere e pubblicizzare buone pratiche nell’ambito della digitalizzazione e dell’innovazione.

 

 

di valeria.arini@legnanonews.com
Pubblicato il 04 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore