Quantcast

Nerviano, un secolo di storia per la Manifattura Satta e Bottelli

La storica azienda nervianese è entrata a far parte del Gruppo Martinelli Ginetto, leader mondiale nella produzione di filati e tessuti per biancheria e arredo casa

manifattura satta & Bottelli Nerviano

Un secolo di storia per la Manifattura Satta e Bottelli di Nerviano, azienda nata nel 1921 che da sempre si occupa di tessuto prevalentemente destinati a biancheria da letto e da tavola, arredamento e abbigliamento. Festeggiata virtualmente anche dal comune, «orgoglioso di avere presente sul proprio territorio» una realtà simile, proprio in occasione del centesimo anniversario l’azienda è entrata a far parte del Gruppo Martinelli Ginetto di Casnigo, leader mondiale nella produzione di filati e tessuti per i settori della biancheria e arredo casa.

Il Gruppo Martinelli Ginetto, che oggi copre la filiera del tessile d’alta gamma per la casa, dalla filatura, alla tessitura, nobilitazione e tintura, ha portato a termine l’acquisizione attraverso la controllata Finissaggio Tessile S&B. L’operazione rilancerà l’azienda nervianese «in una prospettiva che mira allo svecchiamento della produzione e alla valorizzazione delle importanti competenze e know-how costruiti in 100 anni di attività al servizio delle migliori aziende italiane ed europee». Ad oggi, con i suoi 130 dipendenti, l’impianto di Nerviano svolge la sua attività di nobilitazione esclusivamente conto terzi per circa 80 milioni all’anno di metri quadrati di tessuti in cotone, lino e misti, composti da una serie variegata di articoli che spaziano dalle tele ai rasi lisci e jacquard, trapunti e tessuti tecnici.

manifattura satta & Bottelli Nerviano

«La pandemia ci ha insegnato a non dare nulla per scontato – sottolinea Alberto Paccanelli, socio e amministratore delegato del Gruppo Martinelli Ginetto e presidente di Euratex, la Confederazione Europea del Settore Tessile e Abbigliamento -. Andiamo avanti, con prudenza e consapevolezza, ma guardiamo oltre e investiamo credendo nel futuro. La chiave per costruire un progetto che funzioni risiede principalmente nella capacità di creare un gruppo di lavoro, sia di collaboratori che di clienti e fornitori, unito dagli stessi valori che vedono in Satta e Bottelli una realtà fondamentale per sostenere lo sviluppo dei prodotti tessili Made in Italy nel mondo. Qualità e servizio alla clientela, innovazione, ricerca e sviluppo, uniti ad una forte etica del lavoro sono i nostri valori di Gruppo, e su questi vogliamo costruire i prossimi 100 anni della “Satta”».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore