Quantcast

Coronavirus, la pandemia torna a correre nel Legnanese

Tornano a crescere anche nel Legnanese i numeri della pandemia, dove il numero totale dei casi da inizio pandemia ha superato quota 12mila

test salivari covid

Tornano a crescere anche nel Legnanese i numeri della pandemia, dove il numero totale dei casi da inizio pandemia ha superato quota 12mila in base a quanto emerge dai dati forniti dalla dashboard di Regione Lombardia e dagli stessi comuni. Anche nel nostro territorio, in linea con il trend registrato a livello nazionale nelle ultime settimane, si abbassa l’età media dei contagiati.

Sale il numero dei casi a Busto Garolfo, dove in pochi giorni il totale dei positivi è salito a 48 con quattro ricoveri ospedalieri, qualcuno dei quali «presenta anche un quadro clinico preoccupante». In calo in paese l’età media del contagio, come testimoniato anche dal numero di classi in quarantena all’istituto comprensivo Tarra: 6 in totale, cinque solamente alla scuola primaria Tarra che da oggi, lunedì 1 marzo, rimarrà chiusa fino a fine settimana proprio per il numero elevato di contagi tra studenti e personale docente.

A Canegrate sono 59 i cittadini che hanno contratto il Covid, con cinque ricoveri in ospedale: dall’inizio della seconda ondata, in paese i decessi sono stati 21. Venti canegratesi sono invece in isolamento domiciliare per essere entrati in contatto con chi è poi risultato positivo al coronavirus e da oggi, lunedì 1 marzo, anche due classi della scuola secondaria di primo grado saranno in quarantena.

Sono 50 i cittadini positivi a Cerro Maggiore, dove le classi in quarantena sono tre: due concluderanno l’isolamento questa settimana, una invece l’ha iniziata lunedì 1 marzo.

Nei giorni scorsi la pandemia è tornata a mietere vittime a Dairago, dove c’è stato un nuovo decesso di un cittadino positivo al coronavirus. Anche qui il numero dei contagi è tornato a crescere: nell’ultima settimana 24 dairaghesi hanno contratto il Covid, portando il totale dei positivi a 27. Sul fronte scolastico, una classe della scuola secondaria di primo grado è stata posta in quarantena preventiva.

Netto aumento dei contagi anche a Legnano, dove in una settimana il numero dei casi è raddoppiato: 126 contro 55, con una media mobile a sette giorni di circa 18 nuovi positivi al giorno contro gli 8 della settimana precedente. I cittadini positivi sono attualmente 150 con cinque ricoveri ospedalieri.

Otto nuovi casi in una settimana a Nerviano, dove il totale dei positivi è passato da 18 a 25. In 91, invece, sono in isolamento domiciliare per contatto stretto con chi ha contratto il virus. L’età media dei casi Covid è di 37 anni.

Sei classi in quarantena a Parabiago: quattro delle scuole dell’infanzia e due delle scuole secondarie di primo grado, Non si segnala comunque presenza di focolai in nessun plesso scolastico.

In pochi giorni anche a Rescaldina è quasi raddoppiato il numero dei cittadini positivi al Covid, di poco superiore a 55: l’età media è di 47 anni, il più piccolo ha 6 anni e il più anziano 88. Non risultano, dalle informazioni in possesso dell’amministrazione comunale, casi particolarmente gravi, anche se ci sono cinque ricoveri ospedalieri. Negli istituti scolastici del paese sono tre le classi in quarantena.

Casi in risalita anche a San Giorgio su Legnano, dove in una settimana il numero dei cittadini positivi al coronavirus è quasi raddoppiato e nei giorni scorsi c’è stato anche un nuovo decesso, che porta il totale delle vittime da inizio pandemia a 21. Al momento sono 24 i contagi in paese, con due ricoveri ospedalieri: l’età media dei positivi è di 41 anni. Sono 13, invece, le persone in quarantena per contatto. Anche qui c’è una classe in quarantena, alla scuola materna Arcobaleno.

A San Vittore Olona sono 30 i cittadini attualmente positivi al Covid, nessuno dei quali ricoverato, mentre sono 66 i casi clinici segnalati dai medici di base e riferiti a persone con sintomi sospetti. Tra chi ha contratto il Covid ci sono anche 7 bambini al di sotto degli 11 anni e alla scuola dell’infanzia c’è una classe in quarantena. Non risultano al momento contagi da varianti diverse da quella già conosciuta.

Otto nuovi casi nei giorni scorsi a Villa Cortese, con il totale dei cittadini positivi che sale a 17. Dall’inizio della pandemia 331 villacortesini hanno affrontato e sconfitto il virus, mentre in 19 purtroppo non ce l’hanno fatta. Due le classi in quarantena alla scuola secondaria di primo grado.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 01 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore