Quantcast

Rescaldina, Federica Simone lascia il consiglio comunale

Simone, che alle ultime amministrative era stata la più votata nel centrodestra, sarà sostituita dal segretario cittadino della Lega Ambrogio Casati

federica simone rescaldina

Cambio tra i banchi dell’opposizione in consiglio comunale a Rescaldina. Federica Simone, che alle amministrative del 2019 era stata la più votata del centrodestra con 234 preferenze, nei giorni scorsi ha formalizzato la decisione di lasciare il parlamentino del paese rassegnando le dimissioni: al suo posto Mariangela Franchi e i suoi “accoglieranno” Ambrogio Casati, segretario cittadino della Lega che alla scorsa tornata elettorale aveva ottenuto 105 consensi.

Quelle che verrà formalizzato durante la prossima seduta consiliare è il secondo avvicendamento in poco meno di due anni tra i banchi del centrodestra: lo scorso autunno anche Antonio Monti si era infatti dimesso ed era stato sostituito da Andrea Turconi. Con questo secondo passaggio di testimone, però, cambierà anche la composizione del gruppo consiliare: finora la capogruppo ed ex candidata sindaco Mariangela Franchi era stata l’unica esponente della Lega affiancata da tre volti di Forza Italia, ora invece i componenti in quota Carroccio saranno due.

Come era stato anche per Antonio Monti, alla base della scelta di Federica Simone ci sono motivi di carattere lavorativo. «Ho ricevuto una proposta di collaborazione da parte di una realtà multinazionale che per policy interna prevede che i collaboratori non possano ricoprire cariche pubbliche – spiega l’ex consigliera, avvocato di professione -. Ho quindi dovuto fare una valutazione mettendo a bilancio da un lato il mio percorso formativo e la mia attività lavorativa e dall’altro la mia passione politica. Se non mi avessero posto questo paletto avrei sicuramente conciliato entrambe i ruoli ma a volte è necessario fare delle scelte, anche se sofferte e dolorose: diversamente avrei perso un’opportunità professionale che magari non mi si sarebbe più presentata».

L’amore per la politica, però, rimane, e l’ormai ex consigliera continuerà a portarla avanti anche senza cariche istituzionali, non solo come coordinatrice regionale e locale dei giovani di Forza Italia ma anche affiancando i colleghi di Rescaldina con i quali ha condiviso l'”avventura” consiliare negli ultimi due anni. «Rimarrò attiva sul territorio e quando ci saranno le prossime elezioni valuterò la situazione e se ce ne sarà la possibilità mi rimetterò in gioco – sottolinea Simone -. Quello di questi anni è stato un percorso molto stimolante e ho imparato molto grazie alla possibilità di toccare con mano quello che fino ad ora avevo seguito in seconda linea. Avere vicino una persona come Mariangela Franchi, anche se di un altro partito, è stata una fortuna: a noi giovani alla prima carica la sua esperienza politica, anche grazie allo spazio che ci ha dato, ha permesso di imparare cose che magari da soli non avremmo potuto imparare, o comunque non in modo così veloce ed efficace. Mi spiace non aver portato a termine il percorso, ma la politica rimane una passione che ho nel sangue».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 05 Febbraio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore