Quantcast

Evade i domiciliari per andare a pranzo in un agriturismo a Origgio

È stato riconosciuto, da un militare fuori servizio, in un agriturismo a Origgio il 31enne, ai domiciliari per i reati di truffa rissa e riciclaggio

carabinieri legnano

È stato riconosciuto in un agriturismo a Origgio il 31enne, ai domiciliari per i reati di truffa rissa e riciclaggio. Ad individuare l’evaso, colpito da un mandato di arresto internazionale emesso dalla Svizzera, è stato un militare fuori servizio durante il primo giorno di zona gialla.

Il furfante ieri, domenica 13 dicembre, come se nulla fosse ha violato la sua misura di restrizione per uscire dal proprio comune di residenza (ossia Baranzate) e andare a pranzo fuori in compagnia. Proprio mentre stava consumando il pasto il libertà, il 31enne è stato identificato dal  carabiniere che nel contempo ha allertato i suoi colleghi di Bollate.

L’arrestato, non aveva nessuna autorizzazione che gli permettesse di uscire dai domiciliari, ed è stato quindi arrestato in flagranza e ricondotto nella sua abitazione dov’è tutt’ora agli arresti. Con il rito direttissimo, tenutosi questa mattina lunedì 14 dicembre, è stato convalidato l’arresto.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore