Quantcast

Giornata Internazionale dell’Uomo, Parabiago intervista la presidente del centro Ankyra

Patrizia Montalenti, presidente del centro antiviolenza Ankyra di Milano, sarà intervistata dal sindaco Raffaele Cucchi e dall'assessore Barbara Benedettelli

giornata internazionale uomo parabiago

“La Città di Parabiago non dimentica i diritti degli uomini e dei ragazzi”: con questo slogan la città della calzatura promuove la Giornata Internazionale dell’Uomo, che sarà celebrata domani, giovedì 19 novembre, e punta a portare l’attenzione sulla figura del genere maschile, portando alla luce la violenza che spesso subisce anche l’uomo. Un fenomeno di cui si parla poco, perché spesso scomodo e poco denunciato, ma che esiste più di quanto venga detto: proprio per questo Parabiago ha deciso di promuovere, già a partire dallo scorso anno con la premiazione “eroi quotidiani” (che ha visto riconoscere a due papà parabiaghesi l’impegno silenzioso per la propria famiglia dopo essere rimasti vedovi), un evento appositamente pensato per non tacere.

Anche quest’anno, l’invito che arriva da Parabiago è quello di valorizzare la figura maschile in quanto compagno, marito, padre, figlio attraverso la donazione di un fiore, un gesto semplice per dire grazie agli uomini che ci vivono accanto e di cui, spesso, si dà tanto per scontato. Il 19 novembre saranno il sindaco Raffaele Cucchi e l’assessore Barbara Benedettelli ad invitare i cittadini a questo gesto e lo faranno in occasione di una nuova stagione di “Filo Diretto” in cui intervisteranno Patrizia Montalenti, presidente del centro antiviolenza Ankyra di Milano, il primo in Italia a non fare distinzioni di genere, ma ad affrontare i conflitti nelle relazioni di coppia, quindi familiari, tenendo conto anche del sentire maschile.

L’intervista potrà essere seguita sulla pagina Facebook istituzionale Parabiago Città alle 16.30 e si cercherà di affrontare il punto di vista dell’uomo e del giovane nelle relazioni di coppia, un tema molto attuale e che, forse, in questo tempo di isolamento potrebbe servire a tutti per gestire meglio la convivenza all’interno delle mura domestiche.

di info@legnanonews.com
Pubblicato il 18 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore