Quantcast

Misure anti-Covid, cancellati due concerti di “Traiettorie sonore” a Cerro Maggiore

Dopo la stretta del Governo per fermare il Covid-19, cancellati due concerti della rassegna musicale "Traiettorie Sonore" a Cerro Maggiore

Comune Cerro Maggiore

La stretta del Governo Conte contro il Covid-19 cancella due concerti in programma a Cerro Maggiore con “Traiettorie Sonore”. Dopo il summit di questa mattina tra l’assessore a tempo libero, sport e cultura Daniel Dibisceglie, la dirigente e i funzionari degli uffici comunali coinvolti, sono stati sospesi i primi due appuntamenti della rassegna musicale.

«Questa decisione ci rammarica in quanto fino ad ora abbiamo organizzato tutti gli eventi nel rispetto delle linee guida stabilite dal Governo e dal comitato tecnico scientifico, con un grandissimo dispendio di lavoro e programmazione – sottolinea Dibisceglie -. Venivano garantiti la prenotazione e il distanziamento, sia in fase di ingresso che durante la permanenza dello spettacolo: siamo proprio sconfortati da questa decisione governativa. Il mondo dello spettacolo e le associazioni culturali rischiano di sparire, perché hanno fatto grossi investimenti per rispettare i protocolli sanitari di prevenzione, ma ora devono pagare per tutti».

Dalla rassegna, alla luce degli ultimi provvedimenti arrivati da Roma per fermare la corsa del virus, sono stati “depennati” i primi due appuntamenti in calendario: “La voce della fisarmonica”, che prevedeva l’esibizione del trio musicale formato da Mirko Carchen, Alessandro Grosso e Betty Colombo (già annullata una prima volta per maltempo nell’ambito della fiera di San Francesco) e il “Reloved Show” dei “The Shout Beatles Tribute”.

In cartellone per la rassegna rimangono quindi al momento un concerto gospel (5 dicembre), “Voci e suoni di Natale” (19 dicembre), il concerto di Natale (20 dicembre) e quello di inizio anno (16 gennaio). Anche se tutto dipenderà dall’evoluzione della curva epidemiologica e dagli eventuali provvedimento che potrebbero arrivare a livello nazionale e regionale per contenere i contagi.

In forse anche la conferenza su Raffaello Sanzio dal titolo “Raffaello in Vaticano – La decorazione delle stanze tra Giulio II e Leone X” prevista per venerdì 13 novembre, anche se l’amministrazione comunale sta valutando la possibilità di proporla in diretta sui canali social del comune. «Ovviamente – conclude l’assessore alla partita – ci aspettiamo un ristoro economico tangibile dal governo per l’aggravio di costi e per le spese che abbiamo già effettuato».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 26 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore