Quantcast

Parabiago, salgono a 36 i casi i positivi al Covid-19

A Parabiago 36 casi di positività al Covid-19. Sale anche il numero delle quarantene, che rispetto all'ultimo bollettino passa da 22 a 36

coronavirus, covid-19

Salgono a 36 i cittadini di Parabiago attualmente positivi al Covid-19, venti in più rispetto all’ultimo bollettino diffuso dall’amministrazione comunale. In cinque giorni, il numero complessivo di casi registrati dall’inizio della pandemia nella città della calzatura è salito da 246 a 270. Tra i cittadini attualmente affetti dal coronavirus, quattro hanno un’età compresa tra 0 e 10 anni, quattro hanno tra i 14 e i 18 anni, sei rientrano nella fascia di età compresa tra 19 e 26 anni, 15 anni tra i 26 e i 55 anni e sette hanno dai 56 anni in su. Nessun cittadino, al momento, è ricoverato in ospedale.

In risalita anche il numero dei cittadini in quarantena per essere entrate in contatto con qualcuno che si è poi rivelato positivo al Covid-19, che passano da 22 a 36. Di questi, due hanno da 0 a 10 anni, tre rientrano nella fascia di età tra 11 e 13 anni, 9 hanno dai 14 ai 18 anni, sei hanno un’età tra i 19 e i 25 anni, 11 hanno dai 26 ai 55 anni e cinque hanno dai 56 anni in su.

Gli ultimi dati diffusi dalla Regione riportano 2.419 nuovi contagi in 24 ore su un totale di 30.587 tamponi effettuati. Di questi, Di questi, 715 casi sono stati registrati nell’hinterland di Milano. I guariti e i dimessi sono stati 334, i ricoveri in terapia intensiva sono scesi di un’unità mentre i ricoveri nei reparti ordinari sono stati 108. Sette i decessi.

Proprio da oggi, sabato 17 ottobre, in Lombardia è in vigore una nuova ordinanza che prevede, fino al 6 novembre, la chiusura di bar, pub e ristoranti alle 24 e il consumo di alimenti e bevande sono ai tavoli dalle 18 in poi. Il provvedimento detta anche lo stop alle competizioni sportive dilettantistiche che comportano il contatto fisico e la chiusura di sale gioco, scommesse e bingo. È inoltre vietato il consumo di alimenti e alcolici sul suolo pubblico dalle 18 alle 6 del mattino. Le scuole superiori dovranno organizzare le attività didattiche con modalità a distanza, alternate ad attività in presenza

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 17 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore