Quantcast

Si torna a scuola, dai sindaci gli auguri agli studenti del Legnanese

Ritorno in classe tra mascherine, nuove regole e tanta emozione per gli studenti del territorio, che hanno ricevuto gli auguri delle amministrazioni per il nuovo inizio

Il ritorno a scuola a Legnano

Dopo mesi in cui scuola ha fatto rima con didattica a distanza, oggi per gli studenti del Legnanese, come per altri 5,5 milioni di studenti italiani, è suonata la prima campanella dell’anno. Tra l’emozione per il ritorno tra i banchi e qualche timore legato alla situazione sanitaria, bambini e ragazzi hanno quindi fatto un altro passo avanti verso la “nuova normalità”, accompagnati in questo percorso dai messaggi di auguri dalle amministrazioni del territorio.

«Dopo la scuola dell’infanzia, si avvia il nuovo anno scolastico anche per gli alunni “più grandi” – è il messaggio che arriva da Busto Garolfo -. Un anno diverso dagli altri ma che sarà forse ancor più appassionante, ricco di impegno, gioia e voglia di imparare, perché dopo l’esperienza del lockdown, tutti siamo più consapevoli dell’importanza vitale della scuola. Auguriamo a tutti gli alunni, alle loro famiglie, alla dirigenza scolastica, ai docenti e al personale ATA, buon lavoro. In bocca al lupo ai ragazzi che iniziano un nuovo percorso nella scuola superiore. Impegnatevi sempre e le soddisfazioni arriveranno!».

«Buon anno scolastico a tutti – è l’augurio dell’amministrazione comunale di Canegrate -, studenti, docenti, personale ATA e genitori! Agli studenti diciamo: la scuola è gioia. L’anno che verrà non è una battaglia da combattere o un’impresa da portare a termine. È un anno speciale che si fonda su fiducia, collaborazione e rispetto delle regole. Abbiate fiducia nei vostri insegnanti, così come loro avranno fiducia in voi e nelle vostre famiglie. Sappiate che tutti, compresi noi, hanno fatto e faranno il possibile per tutelare la sicurezza. Piccoli sacrifici per rispettare le nuove regole valgono bene gli anni migliori della vostra vita, quelli più belli da ricordare: crescere, stare insieme, imparare, scoprire il mondo pensando che un giorno potrà andare meglio, magari proprio grazie a voi».

«Dopo la brusca ed improvvisa interruzione di fine febbraio, finalmente la scuola riapre le sue porte, le aule tornano a riempiersi di vitalità ed entusiasmo dopo mesi di silenzio forzato – è il saluto di Dairago per i suoi studenti -. Siamo tutti consapevoli delle particolarità di questo anno scolastico e ognuno di noi nutre la speranza che tra qualche mese tutto, scuola compresa, possa tornare ad una situazione di piena “normalità”, avendo però fatto tesoro degli insegnamenti appresi in questa difficile fase. Pensando ai prossimi mesi scolastici, vengono in mente tre parole. Fiducia nei nostri bambini e nei nostri ragazzi, che nonostante tutte le importanti misure precauzionali che dovranno rispettare ancora una volta ci stupiranno per la loro capacità di affrontare questa situazione così particolare, e fiducia nella scuola, nella dirigenza, nel personale docente e non docente: i non facili mesi di didattica a distanza hanno confermato la professionalità e la passione di insegnanti e professori, che finalmente ora potranno tornare a mettere a disposizione direttamente queste qualità, avendo di fronte i “loro” alunni. Serenità: probabilmente non mancheranno momenti di difficoltà e posso immaginare le ansie e le preoccupazioni, legittime e comprensibili, dei genitori e degli stessi insegnanti, ma noi adulti abbiamo il compito di affrontare le eventuali difficoltà con pazienza e responsabilità, tutelando la serenità dei più piccoli che sono il bene più prezioso della nostra comunità, il nostro futuro. Corresponsabilità: in questa situazione emergenziale, risulta ancora più importante l’esercizio di una responsabilità diffusa, che investe tutti, amministrazione, scuola e genitori; ognuno di noi è chiamato a fare la sua parte, piccola o grande che sia, per affrontare e vincere tutti insieme questa sfida».

«Dopo mesi, in questo anno particolare e difficile, si riprende – è il saluto di Nerviano -: Buon anno scolastico a tutti».

«Voglio prima di ogni cosa ringraziare i nostri ragazzi che oggi rientrano ufficialmente a scuola dopo mesi di distanza – è il messaggio dell’amministrazione comunale di Parabiago -. Hanno dimostrato e stanno dimostrando molta pazienza e una capacità di collaborazione eccezionale! Ragazzi, forza: tocca a voi, rientrate in classe e buono studio! Un grazie anche ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, alle famiglie e agli uffici comunali che hanno permesso in questi mesi difficili, con il loro impegno e collaborazione, di poter avviare questo anno scolastico in condizioni di normalità, anche all’interno di nuovi comportamenti divenuti quasi abitudini. Ci aspetta sicuramente un anno di sfide, impegnativo per tutti, ma che possiamo vivere come un’occasione di rilancio e ripresa delle relazioni sociali seppur nel rispetto di misure preventive… lo faremo assieme!».

«La scuola è il nostro presente, ma soprattutto il nostro futuro – sono le parole dell’amministrazione di Rescaldina -! Abbiamo fatto di tutto per ripartire in sicurezza e, per questo, ringraziamo infinitamente le insegnanti, le dirigenti e i genitori, perché senza di loro non ci saremmo mai riusciti. Auguriamo a tutte le persone che vivono la scuola un anno scolastico sereno, ricco di esperienze e sorrisi!».

«Bentornati ragazzi – è il saluto di San Giorgio su Legnano per i suoi studenti -! In questi giorni avrete sentito alla TV, sui social e magari anche in famiglia che la scuola è un disastro perché nulla funziona e tutto è in ritardo. Mi è spiaciuto molto che nessuno abbia pensato a voi e a cosa avreste pensato e sentito nel vostro animo sentendo tanto disfattismo e antagonismo da parte di molti adulti. Cari ragazzi, qualche problema c’è e servirà in alcune scuole ancora qualche giorno per risolverlo, ma sono certo che voi sarete pazienti, intelligenti e comprensivi e saprete affrontare solo con motivazioni positive questo importante ritorno tra i banchi di scuola. Tanti hanno lavorato in questi mesi affinché tutto sia pronto ad accogliervi in sicurezza nel luogo più importante, dopo la famiglia, per la vostra crescita culturale, educativa e sociale. Quest’anno più che mai abbiamo bisogno dell’aiuto e attenzione di tutti per affrontare questo particolare periodo con la massima serenità. Diamoci tutti una mano e sono certo che andrà tutto bene».

Da San Vittore Olona l’augurio agli studenti «di vivere serenamente e soprattutto appassionatamente questo nuovo anno scolastico» e agli insegnanti «di trovare l’energia e la positività necessaria per affrontare con la giusta determinazione il loro compito che, oggettivamente, diventa sempre più difficile e impegnativo». Per tutti l’augurio di «entrare a scuola con gli occhi pieni di curiosità e voglia di scoprire cose nuove, nonostante il cambiamento strutturale che troverete e che inevitabilmente dovrete affrontare» e di «vivere comunque ogni giorno condividendo con la vostra classe ogni momento nel rispetto reciproco e in un’atmosfera di benessere, consapevoli che state costruendo giorno per giorno il futuro vostro e degli altri».

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 14 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore