Quantcast

Il voto ai tempi del Covid: ecco le regole per le elezioni

Il Ministero dell'Interno e il Ministero della Salute hanno sottoscritto un protocollo sanitario e di sicurezza contro il Covid-19 in vista delle elezioni

spoglio elezioni schede comunali

Votare sì, ma senza dimenticare che il virus è ancora in circolazione e bisogna prevenire il rischio di contagio. Per questo il Ministero dell’Interno e il Ministero della Salute hanno sottoscritto un protocollo sanitario e di sicurezza per la situazione sanitaria legata al Covid-19 in vista del referendum e delle elezioni regionali e comunali, che fra poco più di un mese vedranno oltre 51 milioni di italiani distribuiti in 61,527 sezioni tornare al voto.

ALLESTIMENTO DEI SEGGI – Il documento prevede per l’allestimento dei seggi percorsi distinti di ingresso e di uscita e accessi contingentati agli edifici, con eventuali aree di attesa all’esterno. I locali che faranno da seggio, inoltre, dovranno avere dimensioni tali da garantire almeno un metro di distanziamento sia tra gli scrutatori, sia tra questi ultimi e l’elettore. Dovrà anche essere garantita la distanza di due metri in fase di identificazione di chi vota, momento in cui per il tempo necessario al riconoscimento dovrà essere tolta la mascherina. Così come gli spazi dovranno essere tenuti in considerazione per il numero e la disposizione delle cabine elettorali. Prima dell’insediamento del seggio elettorale, dovrà essere assicurata una pulizia approfondita dei locali, compresi l’androne, i corridoi, i bagni e ogni altro ambiente del quale è previsto l’utilizzo. Operazioni che dovranno essere ripetute anche al termine di ogni giornata di operazioni elettorali.

OPERAZIONI DI VOTO – Per le elezioni al tempo del Covid-19 il protocollo prevede che vengano periodicamente puliti i locali e disinfettate le superfici di contatto come tavoli, cabine elettorali e servizi igienici e all’ingresso dell’edificio e in ogni seggio dovranno essere disponibili prodotti igienizzanti. Ogni votante dovrà poi rispettare le regole basilari di prevenzione: evitare di recarsi al seggio con sintomi respiratori o temperatura corporea superiore a 3 7.5°C (per la quale non è prevista misurazione all’ingresso); non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni. Gli elettori e chi ha diritto di entrare ai seggi, come i rappresentanti di lista, dovranno obbligatoriamente usare la mascherina. Al momento dell’accesso nel seggio, l’elettore dovrà igienizzare le mani con gel idroalcolico, ripetendo l’operazione dopo essersi avvicinato ai componenti del seggio per l’identificazione e prima di ricevere la scheda e la matita. Il protocollo consiglia un’ulteriore detersione dopo il voto, prima di lasciare il seggio

COMPONENTI DEI SEGGI – I componenti dei seggi, durante la operazioni elettorali dovranno indossare la mascherina chirurgica, mantenere sempre la distanza di almeno un metro l’uno dall’altra e igienizzare frequentemente le mani. L’uso dei guanti è consigliato solo per le operazioni di spoglio delle schede. Il presidente del seggio, invece, dovrà utilizzare i guanti al momento dell’inserimento della scheda elettorale nell’urna.

di leda.mocchetti@legnanonews.com
Pubblicato il 12 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore