Parabiago, riaprono i parchi gioco cittadini

I parchi pubblici di Parabiago riapriranno da sabato 23 maggio: ogni giorni apriranno tre diverse aree gioco cittadine a rotazione

parchi pubblici Parabiago

A Parabiago riaprono i parchi gioco: dopo le linee guida arrivate da Roma nei giorni scorsi, il sindaco Raffaele Cucchi ha definito con un’ordinanza il protocollo per le riaperture, che prevedono comunque numeri contingentati e sorveglianza per il rispetto delle regole.

Da domani, sabato 23 maggio, fino al 14 giugno, i più piccoli potranno tornare a frequentare i parchi gioco cittadini accompagnati da un familiare o comunque da una persona adulta che controlli il rispetto delle misure igieniche e dei comportamenti indicati dai cartelli posti all’ingresso dei parchi. L’accesso sarà consentito dal martedì alla domenica, dalle 15 alle 19 con apertura di tre parchi alla volta. «La turnazione è necessaria per garantire la presenza di un custode fornito da Aemme Linea Ambiente che, in collaborazione con l’amministrazione comunale, si è resa disponibile al controllo e alla disinfezione dei giochi con cadenza oraria – spiega il Comune -. Il personale addetto, eventualmente coadiuvato da volontari comunali, indosserà una pettorina loggata Aemme Linea Ambiente in modo da poter essere facilmente identificabile».

La turnazione seguirà un calendario preciso: il martedì saranno aperte le aree gioco in via Ungaretti a San Lorenzo, in via monsignor Paleari/via Principe Amedeo a Parabiago e in via Casorezzo a Villapia; il mercoledì toccherà a via ai parchi gioco di Crivelli/via Sant’Antonio a Parabiago, di via Olona a Villastanza e di via De Santis/via Giacosa/via Pindemonte a Ravello; il giovedì sarà il turno dei parchi di via Ungaretti, di via Ovidio a Parabiago e di via Casorezzo; il venerdì le aree gioco aperte saranno quelle di via Monsignor Paleari/via Principe Amedeo, di via De Santis/via Giacosa/via Pindemonte e di via Casorezzo; il sabato l’apertura riguarderà il parco giochi di via Ungaretti, quello di via Crivelli/via Sant’Antonio e quello di via Olona; domenica, infine, saranno aperti i parchi di via Ungaretti, di via Ovidio e di via Olona. Resteranno, invece, chiusi per il momento i parchi di via Comerio, Villa Corvini, via Tommaso Grossi/Pindemonte, Piazza Don Carlo Sada, via Piemonte/Mascagni e le aree attrezzate per l’attività fisica di via Cuoco, via Monastero e via Benedetto Croce.

«Non potevamo pretendere che i bambini non si riappropriassero dei luoghi pubblici adibiti al gioco dopo che quasi tutte le attività sono state riaperte – sottolinea il sindaco Raffaele Cucchi-, ma nello stesso tempo abbiamo dovuto predisporre un protocollo dettagliato con i comportamenti da tenere per garantire la sicurezza di tutti. Recepire le direttive ministeriali non è stato semplice, dietro alla riapertura dei parchi gioco c’è un lavoro importante di coordinamento e garanzia del controllo delle misure da rispettare. Ringrazio quanti si siano attivati per permettere ai nostri ragazzi di tornare ad usufruire degli spazi pubblici all’aperto, in particolar modo Aemme Linea Ambiente che ci permette, con il suo personale, di poter sorvegliare le aree in presenza di minori e familiari, oltre a mantenere igienizzati i giochi utilizzati dai bambini».

di leda.mocchetti@gmail.com
Pubblicato il 22 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore