Quantcast

Certificato energetico (APE): cos’è e come ottenerlo

L’Attestato di Prestazione Energetica, conosciuto anche con l’acronimo “APE”, è un documento tecnico che descrive le caratteristiche energetiche di un immobile, sia esso un intero edificio, un’abitazione o un appartamento

certificato energetico

L’Attestato di Prestazione Energetica, conosciuto anche con l’acronimo “APE”, è un documento tecnico che descrive le caratteristiche energetiche di un immobile, sia esso un intero edificio, un’abitazione o un appartamento. Poiché disporre di un certificato energetico che attesti le prestazioni energetiche del proprio immobile si rivela utile in molte occasioni (oltre ad essere obbligatorio in molte altre), è importante sapere cos’è, chi sono i certificatori che hanno le autorizzazioni necessarie per rilasciarlo e quando è obbligatorio richiederlo.

Che cos’è la certificazione energetica

Il certificato energetico è un attestato pensato per favorire la diffusione di un sistema di valutazione energetica omogeneo su tutto il territorio nazionale. È uno strumento utile specialmente nelle occasioni in cui si ha la necessità di valutare la convenienza economica di un immobile in relazione alle sue prestazioni energetiche.

Come stabilito dalle linee guida nazionali, l’APE può essere redatto per un intero edificio o per una singola unità immobiliare. In entrambi i casi, la valutazione della prestazione energetica viene eseguita sulla base del fabbisogno di energia primaria per la climatizzazione invernale, la climatizzazione estiva, la ventilazione meccanica e la produzione di acqua calda sanitaria.

Se il certificato energetico è richiesto per un edificio ad uso non residenziale, è necessario prendere in considerazione anche il fabbisogno energetico per l’illuminazione artificiale e il trasporto di cose e persone. Nella redazione del certificato energetico, il calcolo delle prestazioni viene effettuato sulla base dei servizi effettivamente presenti all’interno dell’immobile (gli impianti di climatizzazione e di produzione di acqua calda sanitaria si intendono sempre presenti).

La valutazione dei fattori suddetti porta a stabilire l’indice di prestazione globale dell’immobile. Questo dato viene, successivamente, confrontato con una scala di classi energetiche: si ottiene, così, la classe energetica dell’immobile. Le classi energetiche sono contrassegnate da indicatori alfabetici che vanno da A4 a G: la lettera G rappresenta la classe caratterizzata da maggiori consumi energetici, la lettera A, invece, rappresenta la classe di immobili caratterizzati da consumi energetici più contenuti.

Certificato energetico: quando è obbligatorio e chi lo rilascia

Essere in possesso del certificato energetico APE è obbligatorio per gli immobili di nuova costruzione, i quali devono rispettare una serie di requisiti minimi di prestazione energetica, gli edifici demoliti e ricostruiti, le estensioni di edifici già esistenti e gli immobili sottoposti a lavori di ristrutturazione. Per quanto riguarda, invece, gli immobili già esistenti, la redazione della certificazione energetica è obbligatoria in caso di compravendita o locazione.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 24 Gennaio 2022
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore