Quantcast

Il trattato di Maastricht e la flessibilità economica. Alla Liuc si discute del futuro dell’Europa

L'appuntamento è per venerdì 10 dicembre in presenza o in streaming. Ospiti: Irene Tinagli, presidente della Commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo e il professor Alberto Saravalle

buxelles, euro, parlamento europeo

“La riforma della governance economica europea: scenari e prospettive”, è il titolo dell’incontro in programma venerdì 10 dicembre, alle ore 14.30, alla Liuc – Università Cattaneo, aperto a tutti, con dibattito pubblico al termine degli interventi. L’incontro si propone di illustrare gli scenari della possibile riforma delle regole europee in materia di governance della politica economica.

IL TRATTATO DI MAASTRICHT

Il rigido sistema attuale, infatti, basato sul rispetto dei noti parametri del Trattato di Maastricht, è sempre più oggetto di discussione, mentre sono state formulate numerose proposte, ispirate a maggiore flessibilità. Quali sono le opzioni in campo? Quali sono preferibili in una prospettiva di maggior benessere possibile per i popoli europei? Quali presentano maggiori possibilità di essere accolte? Di tutto questo, moderati dal professor Alberto Malatesta, ordinario di diritto internazionale della Liuc, parleranno l’onorevole Irene Tinagli, economista e deputata del Parlamento europeo, una delle maggiori esperte della materia anche grazie al ruolo di presidente della Commissione affari economici e monetari del Parlamento europeo, e il professor Alberto Saravalle dell’Università di Padova, autore di numerosi contributi sul tema e componente del comitato scientifico per il futuro dell’Europa.

Accanto a loro, i docenti Liuc di diritto dell’Unione europea Gaetano Vitellino e Sara Bernasconi, ideatori dell’incontro. L’evento è organizzato e accreditato nel quadro della Conferenza per il futuro dell’Europa. «Stiamo vivendo un momento di profonda trasformazione dell’Unione europea, i cui interventi recenti, tra tutti il cosiddetto recovery fund, hanno abbandonato la logica dell’austerità del passato e sono sempre più improntati a un principio di solidarietà tra Stati membri – spiega il professor Malatesta – Sarà interessante vedere se tutto ciò diverrà permanente o strutturale o se invece, una volta terminata l’emergenza pandemica, torneranno in vigore le vecchie regole, prima tra tutte quelle severe del Patto di stabilità e crescita. L’incontro vuole dare un contributo a questo tema, delineando e discutendo i possibili scenari futuri, con l’aiuto di tutti coloro che sono interessati, in primis i Parlamentari europei, coinvolti nelle decisioni in materia».

Sarà possibile seguire l’evento in presenza o in streaming

Programma
Iscrizioni

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 06 Dicembre 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore